Clicca su questo Banner per entrare nel Blog dei Chiancianesi


La Cantina dove trovate lo Spumante del "Man of the Match"
Amministratore ed articoli Vikings Chianciano Rugby e Virtus Chianciano Volley: Valtubo (Valerio Tubino), Articoli e foto Virtus Chianciano Giacomo Testini foto Vikings Chianciano Rugby Filippo Alimenti

I Vikings Chianciano Rugby tornano nel prossimo campionato 2017-2018!!!!

lunedì 19 dicembre 2016

La Virtus Chianciano Femminile ancora un poker in trasferta!!!!

Fonte pagina FB
La Virtus affronta il Real Aglianese, squadra giovanissima ancora a zero punti nel campionato di serie C.
La Virtus Chianciano si presenta rimaneggiata per le assenze di Ricci Pepe e Sammarco, la Viola prende sottogamba la partita i primi 10 minuti, quasi subisce la pressione delle avversarie per poi prendere il pallino del gioco, trovando il primo gol con Toppi su assist di Saletta.
La vera perla di questa Virtus e l'instancabile Ceccarelli che lotta su tutto il fronte d'attacco, servendo palloni preziosi alle compagne, ultimo raccolto da Prichinet, che sigla il due a zero dal limite dell'area.
La squadra di casa non riesce a reagire se non con un paio di lampi di Mariani giocatore di altri livelli rispetto alla formazione bianconera
La ripresa vede l'ingresso di Florea e Fuschiotti, la partita non cambia di molto, la Virtus continua ad attaccare e trova il gol del 3 a 0 con il suo bomber Ceccarelli.
Al settantesimo trova la gioia del gol anche Tognozzi, con un bellissimo tiro da fuori area, che mette il sigillo sulla partita.
Anselmi viene chiamata in causa in una sola occasione, con un insidioso tiro del numero dieci, ma risponde prontamente, spazio anche per Biagiotti, che cresce partita dopo partita.
La Virtus chiude l'anno 2016 con una bella vittoria e si augura di cominciare 2017 nel migliore dei modi.

REAL AGLIANESE -VIRTUS CHIANCIANO FEMMINILE 0-4

domenica 18 dicembre 2016

Virtus Chianciano ancora stoppato in casa!!!

Giacomo "Jack" Fucelli Virtus Chianciano

Virtus Chianciano 1945 e USD Montagnano 1966 arrivavano a quest'ultimo appuntamento prima del Natale con due stati d'animo completamente opposti. I viola, in virtù anche della sconfitta a tavolino decretata dalla Federazione dopo il pasticcio burocratico della sfida tra l'Atletico Piazze e il Montecchio, vicenda conclusa con i tre punti consegnati a tavolino a quest'ultima squadra per una sostituzione che per regolamento non si poteva fare, si ritrovano in solitaria al penultimo posto in classifica.
La formazione di Bruschi dopo tredici giornate ha vinto soltanto una volta (a Monsigliolo) e nelle ultime otto gare (aldilà di una serie decisiva di rigori a sfavore ed espulsioni subite) ha racimolato soltanto tre punti. La Virtus dopo il primo trimestre di questo 2016-17 risulta essere l'unica formazione che non ha vinto davanti le mura amiche.
Il Montagnano dal canto suo, dopo gli ultimi campionati dove ha sfiorato la promozione in più occasioni in prima divisione, naviga in zona play off: un ottimo inizio di torneo per i blu amaranto costellato di tre vittorie su altrettanti incontri, poi una fase a vuoto ad inizio autunno ha parzialmente staccato dal vertice la compagine di Stirbei.
Dopo il black out, se così lo possiamo definire, terminato con la sconfitta contro la quotata Polisportiva Serre, sono arrivate quattro vittorie di fila che hanno rilanciato i blues nella zona calda di questa seconda categoria girone N. Ventisei anni di età media e soltanto dieci gol subiti fanno della squadra di Settembrini (già quattro reti per lui) la terza miglior difesa e uno dei team con più qualità tecnica del girone.
In questo mercato dicembrino il Chianciano ha perso il portiere Arrais e l'attaccante Marchetti, il Direttore Sportivo Pistoi ha però rilanciato Giacomo Fucelli tra i pali, uno degli estremi difensori più dotati tecnicamente dell'intero panorama senese aretino e presumibilmente a breve potrà contare nuovamente nelle sue fila di Yari Del Buono, uno dei protagonisti che portó la squadra sponsorizzata da Marco Landi fino alla prima categoria, dopo essere stata negli abissi della terza divisione, nell'estate del 2013. L'infortunio di Benicchi, il forfait di Esposito (già tre reti per la forte ala partenopea) si fanno sentire, così come la squalifica del compatto e sempre gladiatorio capitan Barbetti.
Non c'è tempo e la possibilità però per guardare alla sfortuna e agli episodi sfavorevoli, la classifica vede immischiata nei bassi fondi la rosa termale, lontana dal Città di Chiusi di Brilli e le altre equipe che si giocheranno la permanenza in questo combattuto campionato, prima dei temuti play out salvezza di inizio primavera.
La prima frazione è decisamente tattica e assai combattuta, i blues e i purple si danno battaglia nella mediana. Un calcio di rigore concesso dal direttore di gara potrebbe cambiare la storia del match dopo che i primi quarantacinque minuti di giuoco si erano conclusi col parziale di 0-0.
Jack Fucelli nell'occasione si dimostra "l'hombre del partito" almeno fino allo scoccare dell'ora di partita e para un penalty (apparso peraltro molto dubbio agli occhi degli spettatori dello stadio Maccari) a Stirbei. il portierone locale chiude la saracinesca e dice no, compiendo una grossa parata in due tempi, sul seguente colpo di testa del rigorista è poi ancora decisivo nella smanacciata in tap in, deviando la sfera sulla traversa.
Mema prova a far girare il centrocampo e i compagni ci provano dopo l'episodio che potrebbe aver cambiato l'inerzia del match, ma in contropiede, invece, sono proprio gli aretini a sbloccare il risultato con il bravo Mostacci che segna la marcatura da match winner dello 0-1.
Fabiani va vicino su punizione alla sua quarta rete stagionale ma sull'ultima conclusione, ancora da calcio piazzato, stavolta con Pellegrini, le speranze virtussine di agguantare un punto in zona Cesarini si esauriscono con il pallone che termina altro sopra la porta difesa da Fattorini. Ennesima sconfitta per i ragazzi del paese dell'acqua santa.
Il prossimo turno la Virtus se la vedrà in un delicato scontro diretto contro gli autoctoni del Città di Chiusi di Cupelli (che nel turno odierno hanno conquistato un prezioso punto sull'ostico campo del Geggiano).
Il Montagnano dopo aver fatto pokerissimo di vittorie sfiderà davanti ai propri sostenitori il Guazzino di mister Bianchi (che in questa fredda ma soleggiata domenica invernale ha impattato contro il Fratticiola) e cercherà di completare la rimonta verso la testa della classifica attualmente occupata dai cugini del Tegoleto.

Virtus Chianciano - Montagnano 0-1

Virtus Chianciano: Fucelli G. , Lodi, Pulcinelli, Fucelli L. , Cozzi Lepri, Fallerini, Fabiani, Mema Leonard, Vannuccini, Cencini, Mema Denis A disposizione di mister Bruschi: Nappo, Riccio, Della Lena, Del Buono, Pellegrini, Oxa.

Montagnano: Fattorini, Piccirillo, Chiuchiolo, G. Rossi, Brandini, T. Foianesi, Settembrini, Piteo, Stirbei, Ricciarini, Mostacci A disposizione di mister Giusti: G. Foianesi, Iacomoni, Del Pace, Postiglione, S. Rossi, Cuccoli, Sadotti

Marcatori: 83' Mostacci 


Giacomo Testini

Nella foto Jack Fucelli. Il numero uno viola ha parato un rigore a Stirbei

martedì 13 dicembre 2016

Virtus Femminile fermata in casa dal San Miniato!

Giuditta Toppi Virtus Chianciano Femminile
Domenica amara per le ragazze viola che perdono 3 punti giocando una partita quasi perfetta e dominando la formazione senese per 75 minuti.
La Virtus Chianciano parte prudente facendo spesso riferimento al centrocampista Pepe, che cerca di inventare gioco per Toppi e Mafucci, ancora non al top a causa del risentimento muscolare.
Ricci intercetta migliaia di palloni a centrocampo frenando diverse volte le ripartenza di Fambrini e Ciofini.
L'attaccante verde nero Mascilli cerca più volte di superare in velocità Russo, che non le dá possibilità e salva più volte le incursioni offensive del numero 9.
Al 38esimo calcio di punizione per il San Miniato, battuto da Bernardini, che porta in vantaggio le senesi, il primo tempo si chiude con la Virtus ancora in attacco ma poco prolifica sotto porta.
La ripresa vede Biagiotti al posto di una dolorante Fè, ancora la viola domina sulle fasce, con Toppi che insieme a Ceccarelli ingaggiano un duello con i centrali difensivi nero verdi, comunque attenti a non lasciare troppi spazi, ma è proprio l'esterno viola Toppi a siglare lo splendido 1-1 con un tiro al 7.
Esce anche il capitano Mafucci per Florea, la Virtus comincia a subire e sugli sviluppi di un calcio d'angolo Mascilli si trova sola sul secondo palo e trova il gol del raddoppio senese.
La viola reagisce al 89esimo con la stessa Toppi, che entra in area e sferra un tiro pazzesco che Mazzola intercetta miracolosamente ribattendo su Ceccarelli, che però calcia fuori.
Tanta amarezza per questa sconfitta immeritata, appuntamento domenica prossima contro la Real Aglianese.

VIRTUS CHIANCIANO FEMMINILE -SAN MINIATO 1-2
per la Virtus Toppi

sabato 10 dicembre 2016

Pareggio e niente sorpasso per la Saxum C5 Chianciano

Saxum C5 Chianciano contro Libertas Tacito Terni
Brutta prestazione ieri sera per la Saxum contro la Libertas Tacito Terni, vincendo avevamo la possibilità di sorpassarli e piazzarci al quinto posto al termine del girone di andata in piena bagarre playoff, ma purtroppo la prestazione non è stata in linea con quelle mostrate fino ad ora ed è solo per demeriti altrui se siamo riusciti a smuovere la classifica cogliendo un pareggio.
Sia chiaro l’impegno e la grinta c’è stato, ma onestamente le gambe e la testa non erano lucide e brillanti come al solito, pazienza, va comunque detto grazie ai nostri ragazzi per tutto quello che hanno fatto fin ora e che faranno fino alla fine.
La partita ci vede sempre a rincorrere l’avversario, perché siamo sempre stati sotto, ogni volta che abbiamo siglato il pareggio vi era la sensazione che trovando il gol del vantaggio la vittoria sarebbe stata nostra, ma puntualmente venivamo puniti dagli avversari.
Quest’ultimi composti da elementi di grande tecnica ed esperienza e guidati da un allenatore esperto e navigato.
Il primo tempo si chiude sul 2-2 con le reti di Geani Cirstea e Vannuzzi Giuseppe, il 3-3 finale è siglato da bomber Cicchelli Nicola, che ristabilizza il definitivo pareggio dopo l’ennesimo vantaggio ospite, nel mezzo di una partita aperta e combattuta 3 pali e una traversa per i ragazzi di mister Coltellini e tante tante occasioni divorate dagli ospiti.
Partite come queste fanno comunque parte del processo di crescita che una squadra nuova e giovane come la nostra deve subire, quindi tutti uniti e avanti tutta. Forza ragazzi! Forza Saxum C5!



Campionato serie C2 girone C – 11^ Giornata: Saxum C5 Chianciano – Libertas Tacito Terni 3-3

Marcatori: Cirstea Geani; Vannuzzi Giuseppe; Cicchelli Nicola.

giovedì 8 dicembre 2016

Virtus 1990 vs Nazionale Italiana Cantanti a Chianciano vince la Beneficenza


Sul campo ha trionfato la Virtus per 2 a 1, ma oggi a Chianciano Terme a vincere è stato lo sport e la solidarietà. Oltre ottocento paganti (più di mille con gli invitati) per quattromiladuecento euro di incasso, sono questi i grandi numeri che sono stati registrati durante la sfida tra la Nazionale Italiana Cantanti e la Virtus 1990.

Questa magnifica giornata di calcio e beneficienza è servita e servirà, tramite la Croce Verde termale, presieduta da Roberto Poggiani a finanziare un progetto locale che prevede l'acquisto di giochi inclusivi per i bambini diversamente abili del Paese dell'Acqua Santa.
La storica squadra di Mario Naldi si è radunata al gran completo per la partita giocata al Maccari di Chianciano.
Una rosa ricca di talento e personalità, un team indimenticato e indimenticabile per la popolazione locale.
Al termine dei novanta minuti regolamentari diretti dal Signor Cevenini di Siena (uno degli arbitri più famosi e promettenti nel panorama senese-aretino) i viola, oggi vestiti con una sgargiante muta golden, color oro, hanno festeggiato la vittoria per 2-1.
Il risultato è stato sbloccato da Marcello Tanini. L'ex tecnico della Fratta Caterina era andato vicino a sbloccare il parziale già al 20' e dopo una bella azione corale il bravo giocatore che militó nella Colligiana, ha portato in vantaggio i suoi compagni. Per i cantanti si è visto un determinato capitan Ruggeri e un brillante Clementino.
La rete del provvisorio pareggio è stata siglata, per la gioia di Mister Paolo Vallesi, da Moreno Donadoni, il giocatore di maggior talento, nonostante un fisico minuto da parte del rapper genovese. Il gol del numero undici in maglia blues ha portato il punteggio in parità quando scorreva la metà della seconda frazione di gioco.
Il sole splendeva alto sopra le Terme a Chianciano, arrivava inesorabile la stanchezza del finale di match e con essa la girandola delle sostituzioni da entrambi le parti. Proprio l'ultimo entrato in campo, Flavio Busoni ha punito Luca Riello con un tunnel che è valso ad una mezza dozzina di minuti dallo scadere, la marcatura match winner.
In tribuna erano presenti i vertici istituzionali chiancianesi, il primo cittadino Andrea Marchetti (fermato da un infortunio altrimenti era dato tra le riserve, di lusso, insieme all'Assessore Damiano Rocchi, oggi schierato con il numero dodici), Danila Piccinelli, promotrice ed organizzatrice della stupenda parata che ha visto sfilare tutte le compagini virtussine (prima squadra attuale e Juniores) e le giovanili dei Colli Etruschi, partendo dei pulcini fino ai calciatori più grandi. Era presente la forte Virtus Femminile che sta disputando un ottimo campionato di Serie C, tant'è che la NIC ha preso in prestito due elementi (Fe' e Saletta) per allungare il proprio parco giocatori. Giocatori che in questa tre giorni chiancianese sono stati allenati da Michele Bruschi tecnicamente ed Eugenia Martino atleticamente.
L'Assessore allo sport Andrea Morganti e il Direttore Sportivo Bruno Cesarini, con impegno e dedizione hanno saputo organizzare un evento speciale che rimarrà negli occhi dei ragazzi e dei presenti per tanto tempo. Calcisticamente parlando, secondo Claudio Binarelli, opinionista per Tele Idea che ha trasmesso in diretta la gara sul canale regionale numero 190 del digitale terrestre, i migliori in campo sono stati Vasarri e Panella da una parte e Briga con Ligabue dell'altra. Si è rivisto, almeno nella prima frazione uno straripante Mauro Galli sull'out mancino, un Gori con tanto senso della posizione, un tonico, nonostante qualche noia muscolare, bomber Gianni Ghiandai, un insuperabile Natalino Berti nella difesa a quattro proposta dal "Dottore" Mario Naldi, uno sgusciante Giuliano Meconcelli, un frizzante Gennaro Marcellino, arrivato direttamente da Napoli per questo magnifico evento e il solito grande talento di Gianmarco Bianchi.
È sembrato di essere tornati a quel 6 maggio quando il Chianciano batteva il Foiano e conquistava il torneo interregionale, si è rivisto un Comunale pieno e festoso, e per questo, e per tanti altri motivi si può dire, con grande soddisfazione degli sponsor, dell'amministrazione di Punto e a Capo, che oggi ha vinto tutta Chianciano e non solo la Virtus per due a uno. La serata, dopo l'incontro è proseguita alle Terme Etrusche Theia con il rimo scandito dello speaker ufficiale Alessandro Massini. Tra un selfie con Cecco, un doveroso brindisi tra amici e tante prelibatezze toscane gustate a bordo vasca, le due equipe e tutto lo staff, hanno dato vita ad una serata assolutamente gradevole.
Lo sport e il calcio in particolare, come ha ricordato il Presidente della Virtus 1945 Maurizio Fucelli ha una funzione importante per i giovani e per i più bisognosi, oggi tutte le belle qualità del pallone sono emerse in positivo. I complimenti vanno a tutti, la speranza è che queste giornate vengano riproposte più spesso per coinvolgere il pubblico, le famiglie e le nuove generazioni.


Giacomo Testini

Nelle foto: 1) i protagonisti alle Theia 2) Il magnifico colpo d'occhio al Maccari 3) La Nazionale Cantanti  4) le squadre al fischio di inizio 5) un momento della gara 6) Moreno autore del Gol per la Nazionale Italiana Cantanti
Le foto dei cantanti sono prese dalla pagina Facebook della NIC

Saxum C5 Chianciano stop casalingo in Coppa Italia Umbria

Saxum C5 Chianciano contro Vis Gubbio

Bella partita ieri sera al palazzetto di Chianciano Terme tra la Saxum e il Vis Gubbio, match valido per la semifinale di andata della Coppa Umbra.
I Perugini hanno dimostrato di essere un collettivo di grande valore con spiccate qualità tecniche e organizzative, non ha caso guidano il girone A della serie C2.
Partiamo bene noi portandoci in vantaggio con Geani abile ad insaccare un assist di capitan Giuliacci, ma gli ospiti si riorganizzano e col passare dei minuti diventano padroni del campo e con pazienza e giro palla a cavallo, trala fine del primo tempo e la metà del secondo si portano sul 1-5.
La Saxum non è rimasta inerme a guardare anzi, ha avuto molte occasioni in contropiede e le reti subite sono frutto della grande organizzazione di gioco degli ospiti e non per errori nostri.
Sul finale Valdano Licenji accorcia il definitivo risultato sul 2-5. Martedì 13 a Gubbio servirà un impresa sportiva per raggiungere la finale, ma i nostri ragazzi lo sanno e non vedono l’ora di andarsi a giocare il ritorno, consci si del valore dell’avversario, ma soprattutto del nostro. Forza ragazzi! Forza Saxum C5!

Coppa Italia Umbria – semifinale: Saxum C5 Chianciano – Vis Gubbio 2-5

Marcatori: Valdano Licenji; Cirstea Geani.

domenica 4 dicembre 2016

La Virtus Chianciano non riesce a vincere in casa ancora un pareggio

NIcola Cozzi Lepri autore gol in Virtus Chianciano contro Terontola

Virtus vs Terontola evoca una recente sfida a suo modo storica, per quello che concerne il panorama dilettantistico.
Era il 16 novembre 2015, poco più di un anno fa, in una grigia giornata di autunno inoltrato il Chianciano seppe, davanti ai suoi tifosi, colorare quel turno di viola intenso con una prova magistrale. 
I gialloblu erano nelle parti alte della classifica (e lo sono anche quest'anno), il team allora presieduto da Anna Duchini stazionava nella parte bassa, in zona play out. Due reti del bomber Rosadini (oggi al Pienza), al 28' e 47' condannarono la formazione ospite, allenata da Marchini ad una battuta d'arresto pesante e inaspettata.
Non bastó quella prestazione a salvare la panchina di coach Paolo Bigozzi, il mister, dopo una sofferta salvezza conquistata durante il torneo precedente non aveva probabilmente convinto la nuova dirigenza e il suo destino era già segnato ancor prima di scendere sul terreno di gioco.
I ragazzi giocarono anche per salvare il suo posto, Luca Lodi, il migliore in campo in quella partita dette tutto e forse di più di quello che aveva.
L'abbraccio tra i termali e il CT ex Radicofani fu molto significativo, ma come detto non fu sufficiente per proseguire il rapporto tecnico tra la società con sede nel paese dell'acqua santa e Bigozzi.
Fu la prima vittoria casalinga di quel campionato, regaló emozioni forti e diede vita al nuovo corso guidato attualmente dal bravo Michele Bruschi
Anche in questo 2016-17 la Virtus 1945 arriva a questo appuntamento con uno score decisamente magro davanti alle mura amiche, Capitan Barbetti e compagni sono l'unica compagine che non ha ancora conquistato i tre punti nel proprio impianto.
Il tabellino parla di un pareggio (contro il Guazzino) e quattro sconfitte che fanno dei chiancianesi la penultima equipe del girone N di seconda divisione.
Oggi la storia parla di un Terontola che arriva a questa sfida dopo quattro pareggi consecutivi e un'imbattibilità che dura dalla seconda giornata. Turchi e Faralli, quattro reti a testa, i cannonieri della squadra presieduta da Alessio Topini, occupano la quinta posizione e in questo contorto ed equilibrato gruppo senese-aretino di seconda categoria vogliono dire la loro nella lotta post season di primavera.
La prima frazione è scialba e povera di occasioni da una parte e dall'altra, i Viola hanno bisogno di tornare a fare punti per non essere definitivamente risucchiati dal Monsigliolo e il Montecchio, i contendenti per evitare la retrocessione.
Il Terontola, distante cinque lunghezze dalla capolista Tressa, vuole riagganciare il treno delle primissime, Serre e Tegoleto su tutte.
Agonismo e combattività fanno si però che le due squadre si annullino, fino al momento dell'assegnazione del penalty in favore degli ospiti e realizzato da Faralli.
Tra le vibranti polemiche dei locali per il quinto rigore subito nelle ultime sette gare, i giallo blu passano in vantaggio.
La Virtus è costretta a tentare la rimonta ancora una volta, nella seconda frazione come spesso le accade cambia ritmo e marcia e sfiora per due volte il pareggio con Fabiani (entrato per l'infortunato Esposito) che in tap in, di testa, alza sopra la traversa da distanza ravvicinata e successivamente con Fucelli che spara oltre la porta da posizione favorevole.
Il gol è nell'aria, Nicola Cozzi Lepri, ben servito da un cross di Mema sbuca da dietro e insacca per il meritato punto dell'1-1.
Entra anche Vannuccini, ma il risultato non cambia più; un pareggio che forse serve più alla Virtus che al Terontola, un risultato comunque positivo per entrambe le formazioni che proseguono la loro lotta agli obiettivi prefissati ad inizio stagione. Mister Bruschi nel post partita ha così commentato l'incontro "Nel primo tempo eravamo troppo blandi anche se abbiamo creato una buona occasione con Esposito. Nella ripresa abbiamo creato molto di più, il pareggio è meritato. Sono personalmente preoccupato per tutti questi calci di rigore, alcuni obiettivamente dubbi, che gli arbitri concedono agli avversari in questa prima porzione di stagione."

Virtus Chianciano - Terontola 1-1

Virtus Chianciano: G. Fucelli, Pulcinelli, Cozzi Lepri, Barbetti, Daviddi, Lodi, Esposito, Mema, Pellegrini, Cencini, L. Fucelli. All. Bruschi

Terontola: Casucci, Solfanelli, Botti, Scarpanti, Rofani, Angori, Baratti, Cocci, N. Faralli, Maccarini, D. Faralli. All. Marchini 

Arbitro: Serra di Grosseto

Gol: N. Faralli 24' - Cozzi Lepri 83'


Giacomo Testini

sabato 3 dicembre 2016

Vittoria combattuta in trasferta per la Saxum C5 Chianciano

Sugano contro Saxum C5 Chianciano
Come si dimostra la forza di una squadra e l’unità di un gruppo? Semplice, vincendo partite come quella di ieri.
Ci siamo presentati in condizioni a dir poco rimaneggiate sul difficile campo di Sugano, contro una squadra tosta e decisa a risollevarsi dopo gli ultimi risultati negativi.
L’avvio di partita è compassato, con le due squadre attente a studiarsi e a non concedere nulla all’avversario, l’equilibrio si rompe con un nostro autogol, che porta in vantaggio i padroni di casa. Immediata reazione dei nostri ragazzi che, prima del l’intervallo, ribaltano il risultato con una bella doppietta di Valdano Licenji, assistito in entrambe le occasioni da un ottimo Geani Cirstea.
Nel secondo tempo partenza sprint dei padroni di casa, che ci mettono alle corde e ci bloccano le fonti di gioco, costringendoci a continui lanci lunghi, inusuali per la nostra idea di gioco.
A metà del tempo, al termine di una bella azione manovrata, arriva il meritato pareggio dei padroni di casa 2-2.
Il finale di gara è emozionante, con i padroni di casa decisi a vincere e la Saxum pronta a ribattere colpo su colpo, a una manciata di minuti dalla fine, ecco l’episodio che rompe l’equilibrio, uno scatenato Geani fugge in contropiede e viene platealmente scalciato, l’arbitro estrae il cartellino rosso!
Nei minuti di superiorità numerica la Saxum non si fa prendere dalla frenesia e con pazienza costruisce la rete del definitivo 2-3 con Geani, lesto ad insaccare da calcio d’angolo.
I monumenti difensivi Bamonte e Giuliacci congelano le reazioni dei padroni di casa e ce ne torniamo a casa con tre punti pesanti!
Veramente bravi a tutti per il grande spirito di sacrificio, l’attenzione e la dedizione mostrata in questa difficile trasferta e in queste difficili condizioni, adesso ci aspetta l’ultima settimana prima della sosta da vivere a mille all’ora, con la semifinale di Coppa lunedì 5 contro il Vis Gubbio e l’ultima giornata di andata in campionato Venerdì. Forza ragazzi! Forza Saxum C5!

Campionato serie C2 girone C – 10^ Giornata: Sugano – Saxum C5 Chianciano 2-3

Marcatori: Valdano Licenji (2); Cirstea Geani.

venerdì 2 dicembre 2016

La Virtus Chianciano Femminile ne fa 4 nella nebbia!

Virtus Chianciano Femminle festeggia gol contro Livorno
Giornata fitta di nebbia allo stadio Maccari di Chianciano Terme in cui la Virtus ospita il Livorno squadra molto giovane ma grintosa.
La formazione di Municchi parte subito all'attacco e dopo pochi minuti trova il gol di Mafucci, che si libera in velocità e piazza un diagonale alle spalle del portiere amaranto.
Il Livorno non riesce a sbrogliare la manovra di centrocampo ed è ancora la viola, che con un bel cambio gioco da destra a sinistra, trova il taglio di Ceccarelli, che porta via due avversarie e serve indietro per Canuti che non sbaglia e porta la Virtus sul 2-0.
La diga Russo-Prichinet non lascia spazio alla fantasia delle punte livornesi, la Virtus guadagna una punizione sulla destra che Tognozzi calcia alto di poco.
Il centrocampo viola gira bene e il dialogo Sammarco-Ricci favorisce i molti suggerimenti per gli esterni d'attacco, in primis Mafucci, che nella ripresa per la seconda volta in area non sbaglia e fredda il Livorno con un 3-0.
Esce Prichinet per Sani e Russo per Florea, la viola perde l'equilibrio per un quarto d'ora e Sammarco provoca un rigore in area, il Livorno accorcia le distanze battendo Fuschiotti.
La Virtus sembra aver perso la concentrazione e, complice una nebbia fittissima, subisce un contropiede in cui l'attaccante del Livorno De Matteis tira dove Fuschiotti non riesce ad arrivare, 3-2.
Al 35esimo la formazione chiancianese riprende le redini del gioco, su un'altra punizione calciata da Tognozzi, Florea raccoglie la respinta del portiere e segna il gol del 4-2 che conclude il match.
Domenica prossima la Virtus Chianciano sarà impegnata nella durissima trasferta di Pisa, seconda in classifica.

VIRTUS CHIANCIANO FEMMINILE - LIVORNO 4-2
Mafucci, Canuti, Mafucci, Florea (Virtus)

lunedì 28 novembre 2016

Vittoria convincente della Saxum C5 Chianciano


Dopo la convincente prestazione di mercoledì in coppa, la Saxum era chiamata a dare continuità al suo processo di crescita, di fronte c’era un avversario di grande spessore, esperto e navigato da anni nel panorama del futsal, il Castel Giorgio.
La partenza è stata ottima, con un pressing alto sui portatori di palla ospiti ed un ottima organizzazione difensiva, guidata dal duo Bamonte-Giuliacci, che cresce di partita in partita, il primo tempo si chiude sul 3-2 con la doppietta di Cicchelli e la rete di Geani per la Saxum e due mezze autoreti per gli ospiti.
Nel secondo tempo i ternani spingono forte sin dall’inizio, ma la Saxum si chiude bene davanti a Bamonte e nelle ripartenze punisce sistematicamente gli ospiti, con altre tre reti di Cicchelli e ancora di Geani.
Il risultato finale è di 7-3 per i giallorossi, al termine di una gara giocata veramente bene, dove si inizia ad intravedere un organizzazione di gioco, nella quale i singoli mettono le proprie qualità al servizio della squadra.
Inutile sottolineare la prova di bomber Cicchelli Nicola, autore di cinque reti e del todocampista Geani Cirstea, nonché del reparto difensivo, ma soprattutto, di coloro che sono entrati dalla panchina, dando minuti importanti di freschezza, intelligenza ed esperienza nei momenti cruciali della partita. Veramente bravi ieri sera, adesso continuiamo su questa strada che ci può portare a prenderci diverse soddisfazioni. Forza ragazzi! Forza Saxum C5!

Campionato serie C2 girone C – 9^ Giornata: Saxum C5 Chianciano  – Castel Giorgio 7-3

Marcatori: Cirstea Geani (2); Cicchelli Nicola (5).

sabato 26 novembre 2016

Presentazione Partita tra Nazionale Italiana Cantanti e Virtus Chianciano 1990


Si è svolta nella prestigiosa cornice della sala meeting del Grand Hotel Admiral Palace (uno dei main sponsor della manifestazione) la conferenza stampa che ha lanciato ufficialmente l'attesa gara tra Nazionale Italiana Cantanti e la Virtus Chianciano 1990.
Le due formazioni saranno annunciate ufficialmente pochi minuti prima dell’inizio della partita di solidarietà. Tra i nomi della Nazionale Cantanti con grande probabilità si attende l'arrivo dell'artista perugino Pierdavide Carone definito dalla stampa "Il nuovo Fiorello", del cantautore Antonio Mezzancella, del rapper Moreno Donadoni in arte “Moreno” e del cantante e conduttore televisivo Paolo Belli, oltre a Pupo, Masini e Vallesi. Per la formazione della Virtus Chianciano 1990 sono stati contattati tutti e 18 i giocatori e ben 15 saranno presenti in campo (I tre assenti sono infortunati).
I biglietti per la partita possono essere acquistati, al costo di 5,00 Euro (gratis i bambini sotto gli 8 anni), presso i seguenti i punti prevendita a Chianciano Terme: Associazione Pubblica Assistenza Croce Verde, Il Paese di Babbo Natale, Bar Terminal di Re.Artu.Si, Piscine Termali Theia e Salone Sensoriale delle Terme di Chianciano, Associazione Sportiva “Colli Etruschi”. È inoltre possibile acquistare i biglietti anche presso la Pubblica Assistenza dei comuni di Chiusi, Pienza e Torrita di Siena. Per prenotare la cena con i cantanti, che si terrà dopo la partita, al costo di 30,00 Euro, è possibile telefonare a Terme di Chianciano S.p.A. al numero 848800243. 
Giacomo Testini e Sammy Barbot
Il 6 dicembre 2016, alle 15.30, quindi gli artisti della NIC scenderanno in campo con la Virtus Chianciano 1990 allo Stadio comunale “Mario Maccari” di Chianciano Terme, per una partita di solidarietà. Prima della gara, a partire dalle ore 15.00 sfileranno in campo, in tenuta da gioco, tutte le squadre di Chianciano Virtus maschile e femminile e tutto il settore giovanile. Speaker della partita di solidarietà sarà Alessandro Massini. Queste le dichiarazioni dei presenti alla conferenza stampa odierna: 
Maurizio Fucelli (attuale Presidente Virtus) "La Virtus in questo ultimo lustro è stata decisamente presente a livello sociale. La nostra società può vantare una brillante collaborazione con l'ospedale pediatrico Mayer di Firenze, ente che abbiamo anche serigrafato sulle nostre divise Viola così come l'Associazione onlus "Io Sempre Donna". L'occasione di poter rivedere, dopo un quarto di secolo, la Nazionale Cantanti nel nostro Stadio, insieme ad una compagine che ha fatto la storia sportiva ed umana della nostra cittadina termale è motivo di orgoglio e soddisfazione per la società e sicuramente per la popolazione locale. Il fatto poi che lo scopo dell'iniziativa sia benefico e che i proventi di questa bella giornata di calcio e aggregazione vadano ai bambini bisognosi non può che rendere il tutto ancora più piacevole. Spero in una grande risposta da parte del nostro pubblico, l'impianto di Chianciano è uno dei più belli e meglio attrezzati di tutta la provincia, sarà toccante vedere gli spalti con famiglie, bambini e simpatizzanti. Noi come Associazione Virtus abbiamo una squadra maschile, una femminile e la juniores. I tesserati saranno presenti alla manifestazione così come lo staff tecnico e il direttivo societario." Andrea Morganti - Assessore allo sport chiancianese "La Virtus scenderà in campo con una bellissima maglia gold donata dai Cantanti appositamente per l'evento. Abbiamo organizzato una bellissima cosa, tutti insieme e con propositività. Mi aspetto una giornata stupenda di sport, solidarietà e aggregazione sociale. Un doveroso ringraziamento agli sponsor che hanno reso possibile l'organizzazione di questo incontro". Bruno Cesarini, Direttore Sportivo della Virtus 1990 "I ragazzi sono entusiasti di partecipare a questo evento benefico, ritrovarsi insieme sará una grande emozione e una straordinaria sensazione retró. Il Mister Mario Naldi ha già dichiarato che giocherà con il 4-1-4-1 tipo Pep Guardiola, non sta nella pelle sapendo che tra pochi giorni si siederà di nuovo sulla panchina che lo ha reso celebre." Andrea Marchetti, Sindaco di Chianciano, Rossana Giulianelli (Vice Sindaco) e Danila Piccinelli (Assessore alla cultura) hanno voluto condividere il loro entusiasmo e la loro soddisfazione per essere riusciti ad organizzare una manifestazione così importante, anche Gianluca Tedesco (Direttore del Consorzio Chianciasi) e Roberto Poggiani (Croce Verde) sono intervenuti, doverosamente, in questo primo atto ufficiale che precede il match solidale del 6 dicembre. Il primo ha ricordato il menù della cena di gala alle Terme Etrusche Theia (Antipasto tricolore, Zuppa di cereali alla maniera di “Silvio Piola”, Pici “Mazzola” al ragù bianco di chianina, Hamburger di chianina “Italia” con rucola e pomodorini, Torta della Nazionale, Vini in abbinamento, acque e caffè) il secondo, Presidente dell'Associazione, ha ricordato il bellissimo fine di questo evento e la brillante collaborazione tra enti locali, croce verde e le sezioni calcistiche locali. Durante la conferenza stampa (condotta da Patrizia Mari) è apparso a sorpresa il cantante, ballerino e conduttore televisivo francese, naturalizzato italiano, Sammy Barbot che ha annunciato che sarà presente come spettatore alla partita di Chianciano Terme e presto tornerà con una trasmissione televisiva in RAI. 


Giacomo Testini


foto:  Il Sindaco di Chianciano Marchetti parla alla conferenza tenutasi all'Admiral Palace. Accanto a lui l'Assessore Andrea Morganti, Patrizia Maria ufficio stampa del Conune e Bruno Cesarini DS Virtus Chianciano 1990

venerdì 25 novembre 2016

La Saxum Chianciano Passa a Todi e supera il turno in Coppa

Tiber Todi contro Saxum C5 Chianciano
Serviva non perdere per passare il turno sul difficile campo di Todi e i ragazzi giallorossi hanno messo in campo tutto quello che avevano per fornire un ottima prestazione.
Contro una bella Tiber, ben organizzata e decisa a conquistare la vittoria per il passaggio del turno, i ragazzi di mister Coltellini hanno subito il veemente inizio partita andando sotto 0-1, ma sul finire del primo tempo Cicchelli Nicola sigla il pari.
Il secondo tempo è un assalto dei padroni di casa, ma la Saxum, guidata da un monumentale Bamonte tra i pali e Giuliacci al centro della difesa, non perde un colpo e in contropiede punisce sistematicamente i padroni di casa che vanno in rete solo grazie ad un autogol.
Il risultato finale di 2-4 è sancito dalla doppietta di uno strepitoso Geani Cirstea imitato da Cicchelli. Andiamo avanti in Coppa, adesso è il momento di cambiare marcia in campionato, già da domani, perché i punti sono troppo pochi rispetto al reale valore della squadra e all’impegno profuso dai ragazzi. Forza ragazzi! Forza Saxum C5!

Coppa Italia Umbria – secondo Turno: Tiber Todi – Saxum C5 Chianciano 2-4

Marcatori: Cicchelli Nicola (2); Cirstea Geani (2).

mercoledì 23 novembre 2016

Poker in trasferta per la Virtus Chianciano Femminile!

Monica Pepe Virtus Chianciano Femminile
Sesta giornata di campionato per la Virtus femminile che incontra in trasferta il Ponte a Moriano, la formazione di Municchi parte in quarta e dopo soli 2 minuti arriva il gol di capitan Mafucci, che raccoglie un prezioso lancio di Ricci e trafigge il portiere bianco nero.
Non si fa attendere la reazione della squadra di casa, che guadagna una punizione al limite dell'area, calciata troppo alta dal numero 9.
La viola ancora in avanti al 30esimo con Ceccarelli, che cerca l'uno due con Mafucci, che non impatta bene il pallone del 2-0, il primo tempo finisce senza altre chiare occasioni.
La ripresa vede la Virtus deconcentrata nei primi 15 minuti, il Ponte a Moriano sfrutta il momento cercando i tagli in area del nr 11, giocatrice molto veloce, che si rende pericolosa ben due volte, ma Russo e Fè sbrogliano efficacemente la situazione, grande prova della giovane sarteanese.
Al 60esimo entra Pepe per Sani e proprio la neo entrata dopo soli 8 minuti inventa un gol da cineteca, tiro da 20 metri e portiere battuto, 2-0.
La viola riprende coraggio soprattutto con Ceccarelli, che semina più avversari e viene atterrata in area conquistando un rigore e segnando il 3-0.
Esce Toppi per Biagiotti e Florea per Saletta, che prende le redini della fascia sinistra dando nuove forze alla fase offensiva.
All'82esimo ancora Ceccarelli, su suggerimento filtrante di Ricci, mette il sigillo al match portando la viola sul 4-0.
Al 90esimo entra Prichinet per una dolorante Russo e spazio anche per l'esordio di Veronica Cappelli che sostituisce Sammarco, appuntamento domenica prossima in casa contro il Livorno.

Ponte a Moriano - Virtus Chianciano Femminile 0-4
Per la Virtus Mafucci, Pepe, doppietta Ceccarelli

domenica 20 novembre 2016

La Virtus Chianciano cade ancora in casa!


Dici Virtus vs Atletico e non puoi che pensare a Chianciano e Piazze. Due squadre, i purple e i blues, che a modo loro hanno scritto pagine fondamentali del nostro calcio non professionistico. La squadra allenata da Fabio Parretti è una delle pochissime compagini che non ha subito fallimenti, rifondazioni o fusioni con altri club.
Nonostante sia una "frazione" di Cetona, il team presieduto da Vittorio Reali, può vantare stagioni storiche, come il 2013-14, anno in cui la formazione bianco azzurra fece uno storico triplete tra campionato e Coppe.
Da allora un paio di campionati in seconda divisione con discreti risultati (sfiorando quasi i play off) e alcuni ex Virtus in rosa come Meconcelli e Roncolini (entrambi figli d'arte tra l'altro.) I termali sappiamo tutti che hanno assaggiato il calcio semiprofessionistico prima di tutti, nel 1990 conseguirono la serie D e per quasi dieci anni hanno giocato nel prestigioso campionato interregionale contro Riccione, Foligno, Colligiana e San Marino, tra le altre.
Nel 2007-08 fecero ancora la storia stravincendo il campionato di seconda categoria con 62 punti in 30 incontri, 45 gol fatti e solo 2 sconfitte subite. Dici Virtus Chianciano vs Atletico Piazze e non puoi non pensare a grandissimi giocatori di un passato neanche troppo remoto come Salvatore Calabró e Gerry Cavallo.
Due portieri leggendari come Gianni Minocci (attualmente a Pienza) e Gianbattista Gori (uno degli imprenditori più in voga ad Arezzo.) Una citazione speciale, per quello che riguarda gli estremi difensori del passato la merita Matteo Pinzi, sfortunato ex numero 1 dell'Atlerico che il gennaio scorso ha riportato un grave infortunio in campo.
Un incidente che lo ha costretto a lasciare il calcio giocato prematuramente nonostante il suo talento, la sua dedizione e il tifo per la Roma di Totti. Da quest'anno Pinzi non difende più la porta dell'Atletico, ma la cosa importante è che il classe 1988 sta abbastanza bene dopo aver passato settimane delicatissime. L'attualità parla di due team che non stanno vivendo la loro miglior annata dal punto di vista prettamente numerico.
I locali arrivano a questo incontro dopo la sconfitta contro la capolista Tressa e soltanto un punto conquistato davanti alle mura amiche (1-1 contro il Guazzino.) La squadra avversaria, fondata nel 1972 è un'equipe che naviga a metà classifica in questo strano girone N, dove ancora non si è capito chi la farà da padrone.
Ha già vinto due volte in trasferta (a Fratticiola e Montagnano) e viene da una gagliarda prestazione interna contro il Geggiano, avversario battuto per 2-0 in Via dei Mulini. L'anno scorso fini 1-1 allo stadio Maccari e per la Virtus oltre ad un rocambolesco autogol si registrò una fantastica rete, col "cucchiaio", da parte di Marco Benicchi, oggi assente per infortunio.
Due campionati fa furono i cetonesi a spuntarla grazie al gol numero 101 in carriera, con la maglia delle Piazze, di quel grande bomber e attuale ottimo allenatore che risponde al nome di Fabio Parretti.
Le due squadre sono scese su un campo visibilmente allentato dalle abbondanti piogge cadute durante il week end senza gli squalificati Catani, da una parte, e Fabiani dall'altra.
Al 7' Esposito crossa per Pellegrini, il Cobra Termale mette fuori, non riuscendo così a concretizzare la prima occasione del match. L'equilibrio è sbloccato dalla squadra diretta in passato da Corbari prima e Saiu poi. 23' Liccardi dal limite dell'area serve Pepponi che trafigge Arrais, con una precisa conclusione sulla zona mancina dell'estremo difensore locale.
La Virtus ci prova sotto una fitta pioggia novembrina ma il parziale fino alla conclusione della prima frazione non cambia più. La squadra di Bruschi-Pistoi e Fucelli rientra dopo la pausa negli spogliatoi con rinnovata grinta e cattiveria agonistica. 4' rimessa laterale di Lodi per Esposito, Cencini, neo entrato, con un guizzo, mette dentro la rete dell'1-1.
Per il giocatore ex Poliziana classe 1995 è la prima rete in questa stagione dopo le brillanti realizzazioni in Coppa Toscana lo scorso settembre. Minuto numero 22' del secondo tempo, il Direttore di gara concede un penalty alla squadra con tanti elementi ex Sarteano, in mischia il Sig. Longobardi vede una irregolarità della retroguardia chiancianese.
Fatini si incarica dell'esecuzione e riporta in vantaggio i suoi compagni. Cambia il ritmo, parzialmente saltano gli schemi, vi sono contropiedi e lotte in ogni parte del campo, per proteste viene allontanato un tesserato della società virtussina seduto in panchina, gli animi si scaldano e quasi in zona Cesarini il fortissimo Maccari chiude i conti siglando il gol del definitivo 1-3.
Ora la classifica per il Chianciano si fa pesante, le Piazze invece tornano a casa con il bottino pieno e una tranquilla posizione. La Virtus di capitan Barbetti dovrà ritrovare la garra, come la definiscono gli spagnoli, che l'ha contraddistinta in quest'ultimo triennio per uscire da una classifica che la vede rilegata nei bassi fondi del girone N.
Nel Paese dell'Acqua Santa i tifosi e i simpatizzanti si augurano che l'arrivo in città della mitica Virtus del 1990 e della Nazionale Italiana Cantanti, siano di buon auspicio per l'attuale compagine sponsorizzata dalla Famiglia Landi.
Le due squadre parteciperanno ad un evento benefico, a cui anche l'attuale equipe maschile e il team femminile saranno presenti. La data è fissata per il 6 dicembre alle 15.30 presso lo Stadio Comunale di Chianciano.

Virtus Chianciano - Atletico Piazze 1-3

Virtus Chianciano: Arrais, Lodi, Pulcinelli, Barbetti, Daviddi, Fallerini, Esposito, Mema, Pellegrini, Fucelli, Vannuccini. A disposizione di Mister Bruschi: Nappo, Della Lena, Riccio, Cencini, Cozzi Lepri, Santini, Marchetti.

Atletico Piazze: Capoccia, Chechi, Di Lillo, Liccardi, Pippi, Pifferi, Volpi, Pepponi, Maccari, Brusco, Fatini. A disposizione di Mister Parretti: Barbi, Maggiolini, Nutu, Fanone, Puliti, Rapicetti, Sebastiani.

Arbitro: Longobardi della sezione di Arezzo
 
Gol: 23' Pepponi - 49' Cencini - 67' Catini (rig.) - 87' Maccari


Giacomo Testini


Nella foto: Lorenzo Arrais. Nonostante tante ottime prove per l'ex portiere dell'Ambra, quest'anno la Virtus ha sempre preso gol, in ogni partita giocata.

sabato 19 novembre 2016

La Saxum in casa non va!

Saxum C5 Chianciano contro Orte Futsal
Passo indietro dopo la bella vittoria di sabato passato per i giallorossi che incappano in un altra sconfitta casalinga ad opera dell’Orte Futsal, squadra ampiamente alla nostra portata, ma che ci ha tremendamente messo in difficoltà con alcune individualità.
Mister Coltellini aveva preparato bene la partita ed infatti l’approccio è stato ottimo, nei primi dieci minuti abbiamo creato 4/5 nitide palle gol senza però sfruttarle.
Intorno al 20esimo Cicchelli Nicola, con una prodezza personale, sigla il gol dell’1-0, ma immediatamente arriva il pareggio ospite.
Il primo tempo si chiude sul 1-3, visto che gli ospiti beneficiano di due tiri liberi entrambi realizzati. Si riparte nel secondo tempo con Fauzi Dridi che accorcia subito le distanze, ma una difesa ballerina lascia occasioni agli ospiti che, con il bravissimo pivot, sfruttano al meglio portandosi sul 2-5. Ennesima reazione stagionale che limita il passivo al 4-5 finale, con le reti di Valdano Licenji e Romualdi Samuele, ma senza riuscire a completare la rimonta.
Peccato, questa è una sconfitta che brucia, perché dopo la vittoria di Ponte San Lorenzo sarebbe servita continuità di prestazione e risultato, che purtroppo non c’è stato. Comunque avanti così, perché c’è tanta fiducia e consapevolezza che questa squadra vale e merita di più! Forza ragazzi! Forza Saxum C5!

Campionato serie C2 girone C – 8^ Giornata: Saxum C5 Chianciano – Orte Futsal 4-5

Marcatori: Valdano Licenji; Cicchelli Nicola; Fauzi Dridi; Romualdi Samuele.

Si avvicina l'incontro tra Nazionale Italiana Cantanti e Grande Virtus Chianciano!


 

Sale l'attesa e cresce l'entusiasmo per l'evento che, come ha ribadito l'organizzatore, nonché Assessore allo Sport del Paese dell'Acqua Santa, Andrea Morganti, spera di portare allo Stadio della cittadina termale almeno mille presenze. "Sarà un evento importante per Chianciano, i Paesi limitrofi e la solidarietà. Stiamo facendo il possibile per organizzare al meglio ogni dettaglio. A breve comunicheremo anche la lista ufficiale dei giocatori che scenderanno in campo per la Nazionale Cantanti" - ha dichiarato l'indaffaratissimo ex allenatore della Vigor e attuale insegnante di educazione fisica. Chianciano Terme dal 4 al 7 dicembre ospiterà ufficialmente la Nazionale Italiana Cantanti per un ritiro tecnico-atletico.

L’evento clou, oltre la visita al Salone Sensoriale e la cena (su prenotazione) alle Terme Etrusche Theia sarà ovviamente la partita che si terrà allo Stadio Mario Maccari martedì 6 dicembre alle ore 15.30 insieme alla Grande Virtus di Mister Mario Naldi. L'incasso verrà devoluto alla Croce Verde di Chianciano Terme per l’acquisto di giochi inclusivi per disabili. Il biglietto unico di ingresso al campo sportivo sarà di cinque euro, tra pochi giorni sarà possibile acquistare in prevendita, presso la Croce Verde di Chianciano i ticket per accedere alla gara, con la stessa modalità, quindi in anticipo, sarà anche possibile comprare i tagliandi per la gara benefica nei seguenti punti: Villaggio di Babbo Natale, a Chianciano, dal sabato alla domenica nei pressi del Palamontepaschi. Bar Terminal presso l'autostazione degli autobus in zona Rinascente a Chianciano. Gli stabilimenti termali, Sede Colli Etruschi allo Stadio Castagnolo dalle 16 alle 19, Sede Pubblica Assistenza Chiusi. Sede Pubblica Assistenza di Pienza.
Sede Pubblica Assistenza di Torrita di Siena. È lunga e prestigiosa la storia della famosa Nazionale Cantanti di cui andiamo di seguito a riportare le tappe fondamentali dagli albori fino all'inizio del terzo millennio. E’ il 1981 quando Mogol dà vita a un sogno: radunare i cantanti più famosi e organizzare partite di calcio a scopo benefico. Gianni Morandi è il primo a credergli. Con loro ci sono Mingardi, Fogli, Tozzi, Pupo, Mengoli, Pino D’Angiò, Gianni Bella, Sandro Giacobbe e Oscar Prudente, assieme a Gianluca Pecchini, un giovane manager, laureato a Coverciano, innamorato del calcio e della musica. Gli inizi non sono facili: piccoli campi di periferia, centinaia di persone, difficoltà logistiche di ogni tipo. Ma i ragazzi non mollano, la gente capisce, si diverte, partecipa. Aumenta il pubblico e aumentano le adesioni. Nel 1984 arrivano Enrico Ruggeri e Eros Ramazzotti, la squadra approda a Marassi, lo stadio è pieno, nasce un gemellaggio con l’Ospedale Gaslini di Genova. Belgrado è la prima trasferta fuori dai confini nazionali. L’anno seguente arriva anche Luca Barbarossa.
Nel 1987 la NIC diventa una Associazione, con Paolo Vallesi, Luciano Ligabue, Biagio Antonacci, Luca Carboni, Paolo Belli e altri protagonisti della scena musicale italiana. Il 1987 è anche l’anno di “Si può dare di più”, canzone nata tra pullman, alberghi e spogliatoio, con la quale Morandi, Ruggeri e Tozzi trionfano al Festival di San Remo. “Si può dare di più” diventa l’inno della squadra, aprendo la strada a molte collaborazioni artistiche: Mogol e Morandi già da anni avevano dato vita a un fortunato binomio, poi consolidato con Francesco Baccini e Paolo Belli prima e Barbarossa piu Ramazzotti poi. Quando dei musicisti cementano la loro amicizia si finisce per fare musica assieme. Di partita in partita, nasce l’idea di organizzare un grande evento televisivo: si chiamerà La partita del cuore. Il 3 giugno 1992 lo Stadio Olimpico di Roma saluta la Nazionale Cantanti con un tutto esaurito che frutta 321.273.000 milioni di lire. L'incasso verrà devoluto all’Associazione Italiana contro le leucemie e all’Associazione donatori di midollo osseo. La Partita del Cuore diventa l’appuntamento classico tra la NIC e il pubblico televisivo: Palermo, Napoli, Milano (il Meazza registra il primo incasso superiore al miliardo di lire). Gli avversari sono sempre di rilievo: Piloti, Campioni dello Sport, politici, arbitri, tutti vogliono partecipare al più grande progetto benefico del paese. Nel 2000, però, la Nazionale Cantanti mette in atto un sogno rivoluzionario: una squadra di Palestinesi e Israeliani (assieme!) viene costituita per il ritorno a Roma, all’Olimpico.
Sono presenti, con Pelé e Sean Connery, il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi e soprattutto Peres e Arafat (premi Nobel per la pace), due grandi protagonisti della scena medio Orientale del XX secolo. Sarà l’ultima volta che i due si incontreranno. La squadra che con il quale scenderà in campo la Nazionale Cantanti è una formazione celebre ed indimenticabile a Chianciano Terme, parliamo della Grande Virtus di Mister Mario Naldi e del DS Bruno Cesarini, quest'ultimo ha avuto un ruolo fondamentale nel ricompattare quella grande rosa che a cavallo tra la fine degli anni '80 e l'inizio di quelli '90 ha consegnato alla cittadina che sorge tra i dolci colli della Val d'Orcia e i gradevoli panorami della Valdichiana la Coppa Toscana del 1989 e la conquista della serie D il 6 maggio 1990 (davanti a quasi 2.500 spettatori paganti durante l'ultima e decisiva sfida contro il Foiano di Peruzzi e Valdambrini.) A livello regionale, nei vari campionati del senese - aretino, quel team di viola vestito, e sponsorizzato dalla Cassa Rurale ed Artigiana inizialmente e da Fago successivamente, viene ricordato tutt'oggi come una delle equipe più forti a livello non professionistico dell'intera regione. In porta c'era e ci sarà anche il 6 dicembre prossimo Gian Battista Gori, in difesa vi erano tre elementi di spicco quali Del Balio, Vasarri e Del Toro, insieme a loro, a fare la cosiddetta diga, c'era un insuperabile Natalino Berti. Mauro Galli e Giuliano Meconcelli in fascia,
Marcellino e Viciani in mediana e un super tridente composto da Gianni Ghiandai, Marco Panella e Marcello Tanini. Con le debite proporzioni tecniche e di categoria, un tris d'assi paragonabile a Messi-Neymar-Suarez per l'attuale Barcellona di Luis Enrique. Tra un selfie con un bravo rapper, un applauso per una giocata di una gloria virtussina che fu e il piacere di vedere insieme artisti musicali, giocatori che hanno scritto una pagina indelebile per una comunità cittadina, ci sarà da cornice, un pubblico di ogni età che si potrà gustare una giornata pre natalizia di sport e solidarietà. Sono questi gli ingredienti che renderanno l'anti vigilia dell'immacolata un pomeriggio da ricordare. Per l'occasione anche la televisione locale sta studiando la possibilità di riprendere l'incontro integralmente per poterlo commentare in diretta ed integrare il prodotto con interviste e battute dei protagonisti che saranno presenti in campo, in panchina e sugli spalti. 


Giacomo Testini

Nelle foto: 
La Grande Virtus Chianciano che vinse nel 1989 la Coppa Toscana e il Campionato di prima categoria. 
La Nazionale Cantanti durante una apartira del cuore
L'Assessore allo sport chiancianese Andrea Morganti. Uno degli organizzatori dell'evento.
Lo Staff Dirigenziale virtussino alla fine degli anni '80: da sinistra il Direttore Sportivo Cesarini, il Presidente Maccari, il Dirigente Maccari e l'Allenatore Naldi. Era il periodo di Ugo Cardia.
Lo stadio di Chianciano durante il periodo della Grande Virtus
La locandina dell'evento che sarà in tanti bar, esercizi e luoghi pubblici da martedì prossimo. La conferenza stampa è invece convocata per il 23 novembre prossimo, alle ore 12.00 presso il Grand Hotel Admiral Palace.

lunedì 14 novembre 2016

Pareggio poco utile per la Virtus Chianciano Femminile


La Virtus Chianciano affronta in casa la formazione della Vigor Rignano, giovane squadra rivelazione del campionato.
Le squadre si studiano tatticamente, anche se nei primi minuti la Virtus subisce la pressione dell'attacco rignanese, il cui gioco parte tutto dai piedi di Corsi, che tra le linee riesce a favorire l'inserimento delle punte.
La Virtus risponde con Pepe, che dal vertice basso davanti alla difesa, disegna traiettorie per Ceccarelli e Mafucci, più volte impegnate nel 2 contro 2.
La partita è molto equilibrata, degna di nota la prova di Prichinet, che accanto al vice capitano Russo, alza una diga a difesa della viola. Pochi episodi significativi chiudono il primo tempo.
La ripresa vede una Virtus agguerrita con capitan Mafucci, che diventa una spina nel fianco della difesa azzurra, coordinata da un instancabile Ceccarelli, che manca il gol di un soffio.
Dagli sviluppi di un calcio d'angolo, Sammarco spizza per Toppi, che riesce a buttarla dentro segnando l'1-0.
Ancora la Virtus in avanti con Ricci, che tenta un bellissimo tiro da fuori area di poco sopra la traversa.
Proprio nel momento migliore della Virtus, Briccolani sgaloppa sulla fascia sinistra, dribblando ben due ragazze viola e stampando un tiro potente sul primo palo porta il risultato in parità.
Esce Sani per Fè, Sammarco per Florea, Prichinet per Saletta, la viola spinge ancora in avanti con Mafucci, che semina il terzino azzurro e tira a giro sul secondo palo, ancora fuori di pochissimo.
Sul finale Anselmi esce con le mani fuori dall'area rimediando un cartellino rosso, la partita finisce in tensione con in risultato di 1-1.

VIRTUS CHIANCIANO-VIGOR RIGNANO 1-1
Marcatrici: Toppi-Briccolani

Bella Vittoria in trasferta per la Saxum C5 Chianciano!

Ponte San Lorenzo contro Saxum C5 Chianciano
Dopo quattro sconfitte serviva tornare a fare punti, ma certo l’occasione non era delle più semplici, visto il valore dell’avversario.
In un campo ai limiti della praticabilità, di futsal se ne è visto veramente poco, nel primo tempo il pallone è stato più in aria che a terra, ed il risultato infatti di 1-1 è stato decretato da un gol dubbio convalidato ai padroni di casa (forse la palla tra le braccia di Bamonte non era entrata) e da un tiro libero realizzato da Geani Cirstea.
Nel secondo tempo i padroni di casa partono forte, ma la Saxum è ben organizzata in difesa e palla a terra in contropiede punisce sistematicamente i ternani con Cicchelli Nicola e Geani Cirstea, che siglano una tripletta a testa, risultato mai in discussione, coronato da una prestazione di squadra in cui tutti i singoli si sono messi al servizio della squadra, aiutandosi e calandosi nel contesto di una partita diversa dalle altre, dove serviva più spada che fioretto e così è stato.
Adesso serve continuare su questa strada tornando magari alla vittoria tra le mura amiche venerdì sera! Forza ragazzi! Forza Saxum C5!

Campionato serie C2 girone C – 7^ Giornata: Ponte San Lorenzo – Saxum C5 Chianciano 3-7

Marcatori: Cirstea Geani (4);Cicchelli Nicola (3).

venerdì 11 novembre 2016

Vittoria in Coppa per la Saxum C5 Chianciano

OSMA Marsciano contro Saxum C5 Chianciano
Prima partita del girone a tre con Osma Marsciano e Tiber Todi, nel secondo turno di Coppa Italia Umbria, i giallorossi fanno il proprio dovere, senza entusiasmare più di tanto, ma portando a casa una vittoria preziosa sia per il passaggio del turno che per il morale visto il periodo non troppo fortunato sotto l’aspetto dei risultati.
Nonostante ciò il gruppo è sempre compatto e unito, e tutti i giocatori mettono tutto quello che hanno in campo, ieri sera ne è venuta fuori una partita non bella, ma sempre condotta lasciando poco agli avversari.
Due doppiette di Cicchelli Nicola e Geani Cirstea decretano la vittoria per 4-3, con qualche brivido nel finale, dove un grande Bamonte Giancarlo chiude la saracinesca e regale tre punti alla Saxum, appuntamento fra due settimane a Todi per continuare la marcia in coppa.
Sabato ci attende una trasferta molto impegnativa dove vedremo di che pasta è fatta questa squadra, volere è potere…. Forza ragazzi! Forza Saxum C5!

Coppa Italia Umbria – secondo Turno: Saxum C5 Chianciano – OSMA Marsciano 4-3

Marcatori: Cicchelli Nicola (2); Cirstea Geani (2).

mercoledì 9 novembre 2016

Nazionale Italiana Cantanti a Chianciano Terme match contro la Virtus!!!

Nazionale Italiana Cantanti

L'ultima volta era accaduto nella primavera di più di un quarto di secolo fa, sono infatti passati oltre venticinque anni da quando la Nazionale Italiana Cantanti di calcio scese in campo allo Stadio Comunale di Chianciano Terme per giocare un match a scopo benefico.
Era un altro mondo, un altro calcio e un'altra Chianciano.
Però nonostante il momento storico, e anche calcistico, non siano paragonabili a quelli del 1989, l'amministrazione comunale termale e la formazione calcistica locale hanno saputo organizzare un evento di grande spessore umano, sportivo e sociale. L'attuale assessore allo sport chiancianese, Andrea Morganti, già discreto giocatore della Virtus e buon allenatore della Vigor, ha saputo cogliere la palla al balzo e coadiuvato dalle Terme di Chianciano e dalla Virtus 1945, è riuscito nell'impresa di riportare la famosa formazione di Gianni Morandi ed Eros Ramazzotti nel Paese dell'Acqua Santa. "Con grande soddisfazione posso ufficializzare che nel prossimo dicembre la Nazionale Cantanti sarà presente nel nostro paese per un ritiro tecnico che si terrà tra il 4 e il 6 dicembre. Stiamo ultimando i dettagli ma con piacere si può dire che grandi artisti verranno a Chianciano un po' da tutta la penisola" - ha dichiarato l'Assessore della Giunta di Punto e a Capo.
Il programma prevederà per i cantanti la visita al Percorso Sensoriale dove è ubicata tra l'altro la sorgente dell'acqua termale, curativa per il fegato e le vie biliari, ed una giornata alle famose Terme Etusche Theia per rilassare i muscoli e la mente con l'acqua calda e ricca di anidride carbonica. Nel mezzo vi sarà l'apparizione degli ospiti all'istituto di salute UPMC e probabilmente una serata musicale.
L'evento clou sarà però la "partita del cuore" che si terrà allo Stadio Mario Maccari martedì 6 dicembre alle ore 15.30 L'avversario dei cantanti non sarà una formazione qualunque, ma addirittura la mitica Virtus degli anni '80 allenata da Mario Naldi e diretta da Bruno Cesarini.
"Nazionale Cantanti contro le ex glorie della compagine viola sarà l'apice della tournée di Vallesi e compagni. L'intero ricavato della manifestazione sarà destinato in beneficienza per raccogliere fondi che l'Associazione Croce Verde di Chianciano Terme destinerà ai bambini meno fortunati.
Non abbiamo ancora una lista ufficiale di chi scenderà in campo ma siamo convinti che le adesioni saranno notevoli e che la gente si divertirà in questa bella giornata di sport, solidarietà e aggregazione sociale"
- ha concluso un più che soddisfatto Morganti. Per quello che concerne la "Vecchia Virtus Chianciano" salvo imprevisti dell'ultimo momento, hanno già dato l'ok con grande entusiasmo indimenticati calciatori del calibro di: Ghiandai, Panella, Tanini, Viciani, Del Balio, Rocchi, Galli, Meconcelli e tanti altri, tra cui anche Marcellino che per l'occasione arriverà appositamente da Napoli, città dove risiede attualmente.
L'appuntamento in agenda, il famoso save the date, è fissato per le ore 15.30 del 6 dicembre allo stadio di Chianciano. La sfida sarà come detto in favore dei ragazzini meno abbienti, non si vinceranno premi o trofei ma siamo sicuri che in campo nessuno ci starà a perdere. Anche per questo l'amministrazione comunale promotrice di questo evento si aspetta un nutrito numero di partecipanti. Il fatto poi che la gara cada proprio nei giorni in cui vi è al Palamontepaschi il celebre Paese di Babbo Natale esalterà, con tutta probabilità, le presenze nella cittadina termale.


Giacomo Testini


Nelle foto: La virtus Chianciano 2016-17, la mitica Virtus Chianciano del 1990. Lo stadio Mario Maccari gremito, una formazione della Nazionale cantanti del 2016 e l'assessore allo sport di Chianciano Andrea Morganti