Clicca su questo Banner per entrare nel Blog dei Chiancianesi


La Cantina dove trovate lo Spumante del "Man of the Match"
Amministratore ed articoli Vikings Chianciano Rugby e Virtus Chianciano Volley: Valtubo (Valerio Tubino), Articoli e foto Virtus Chianciano Giacomo Testini foto Vikings Chianciano Rugby Filippo Alimenti

I Vikings Chianciano Rugby tornano nel prossimo campionato 2017-2018!!!!

martedì 31 gennaio 2017

Saxum C5 Chianciano sconfitta a Narni...

Narni Sport Center contro Saxum C5 Chianciano
Usciamo sconfitti dalla trasferta di Narni, ma con la consapevolezza che abbiamo finalmente iniziato un processo di crescita, adesso la squadra sa stare in campo, si muove all’unisono e chiunque entra sa dove stare e cosa fare, certo, siamo ancora lontani da dove dovremmo essere di questi tempi, ma va bene così, i ragazzi stanno bene insieme e si divertono, non possiamo che essere fiduciosi.
La partita racconta di una partenza forte dei padroni di casa che sbattono sistematicamente sulla finalmente attenta difesa della Saxum, i nostri ripartono con ficcanti contropiedi che però non si concretizzano per frenesia, sfortuna e un ottimo portiere di casa.
Il Narni Sport Center va avanti 2-0 a cavallo dei due tempi, ma i nostri non si disuniscono e acciuffano il pari con Valdano Licenji e Cirstea Geani.
Nel momento clou della partita, proprio quando avevamo la partita in mano i padroni di casa trovano il jolly del 3-2 e poco dopo il definitivo 4-2.
Peccato, veramente peccato, ma c’è tanto per essere soddisfatti e fieri dei nostri ragazzi.
Debutto in campionato per Vasko Vasiliev e Marzuoli Leandro che sostituiva lo squalificato Bamonte nonché un gradito rientro in squadra per Giannetti Angelo.
Avanti ragazzi alleniamoci bene che la strada è quella giusta, adesso è ora di prendere punti!!! Forza ragazzi! Forza Saxum C5!

Campionato serie C2 girone C – 15′ Giornata: Narni Sport Center – Saxum C5 Chianciano 4-2

Marcatori: Cirstea Geani; Valdano Licenji.

domenica 29 gennaio 2017

Virtus Chianciano vince e sono tre di fila!

Tommaso Figuretti portiere della Virtus Chianciano
Non è derby, geograficamente parlando, ma è lo stesso una sfida sentita, uno scontro diretto e sopratutto un match che nell'ultimo biennio ha scritto epiloghi importanti, per quello che riguarda la permanenza in seconda divisione girone N.
Virtus Chianciano VS Montecchio è una gara che evoca un recente passato fatto di lotte e battaglie, di scontri e partite che fino al termine hanno lasciato negli occhi e nella memoria degli appassionati e degli addetti ai lavori salvezze combattute e finali di stagione al cardiopalma.
Anche in questo 2016-17 i viola e i bianco Rossi sono nei bassi fondi della classifica e cercano di evitare la bagarre che coinvolge i team che si giocheranno la retrocessione e i play out post season di primavera.
I termali arrivano a questo appuntamento dopo un girone di andata disastroso e un avvio di seconda fase ottimo.
Le due vittorie consecutive, entrambe con un gol di scarto (autore dei gol Fabiani), ed entrambi senza subire reti, contro il Berardenga prima e il Geggiano poi, hanno dato fiducia e continuità alla squadra presieduta da Maurizio Fucelli.
Una consapevolezza nei propri mezzi che sta tornando a brillare dopo la dolorosa debacle patita al 96esimo minuto nella sanguinosa sconfitta subita il giorno della Befana contro i cugini autoctoni del Città di Chiusi.
I cortonesi occupano il penultimo posto in classifica anche se arrivano a questa terza giornata di ritorno con un score positivo: una vittoria (contro il forte Tressa di Nuti) e un prezioso pareggio contro il Santa Firmina.
Nel mezzo un passo falso, incasssto di misura contro l'Asciano. L'equipe del Paese dell'Acqua Santa dopo un avvio shock (solo sette punti a metà campionato) e una serie impressionante di episodi sfavorevoli (nove penalty contro nessuno decretato a favore) e una lunga lista di infortunati (Benicchi, Esposito, Mema e Cozzi, solo per citarne alcuni) ha comunque resistito e ha fatto quadrato intorno a capitan Barbetti (oggi al rientro dopo un mese di stop) e mister Bruschi.
Pistoi, il direttore sportivo locale, nel mercato invernale ha portato in Virtus Nappo, Mema II, Khtella, Marco Fucelli e Tommaso Figuretti, l'ottimo portiere che ha preso il posto, direttamente dal Torrita del partente Arrais.
La gara durante i primi quarantacinque minuti di gioco è quasi per intero di marca chiancianese. Già al 5' Giovanni Esposito, l'ala che ricorda Garrincha, tira di poco alto.
Al 15' e al 25' è Yari Del Buono uno degli effettivi col maggior tasso tecnico in campo a rendersi pericoloso nella retroguardia della società presieduta da Carlo Biagianti.
I tempi sono maturi per il vantaggio termale, minuto numero trentadue: Filippo Fallerini si fa largo spingendo sull'out mancino e con un pregevole pallonetto supera l'estremo difensore ospite e sblocca le ostilità portando meritatamente in vantaggio i suoi compagni.
La prima rete in campionato del mancino viola scuote parzialmente l'equipe di Rosadi (vice presidente) e Chiarabolli (preparatore portieri) senza però impensierire veramente Figuretti e i compagni di reparto.
Il primo tempo si chiude quindi con il risultato di uno a zero in favore dei padroni di casa e la ripresa vede il comprensibile arrembaggio dei ragazzi di Del Gobbo, che tentano di superare la mediana locale con lanci lunghi e sgropponate laterali in profondità.
Alberti (già sette marcature in questo torneo) va vicino al punto dell'1 a 1, ma Figuretti è eccezionale nel chiudere la saracinesca e proteggere il gol partita.
Il match winner Fallerini esce per infortunio, Esposito va vicinissimo in più occasioni al 2-0 ma la Virtus deve soffrire fino al triplice fischio del direttore di gara prima di incassare i preziosismi tre punti.
La classifica è più serena dopo questo bel filotto di vittorie, ora la zona salvezza (Fratticiola e Geggiano) dista solo una lunghezza, diciassette a sedici è il bottino attuale.
Domenica Cencini e soci andranno a sfidare i primi della classe, ossia il Tegoleto di super bomber Bonci.
Il Montecchio proseguirà la sua corsa salvezza allo stadio comunale Viti, davanti ai propri sostenitori contro il Città di Chiusi del bravo Mister Brilli, che oggi ha sorpreso il Serre, la seconda forza del torneo.
In quella occasione ci sarà bisogno dei gol di Cesarano (sei fino ad oggi) e delle parate del quotato Scaragli.
In sala stampa c'è grande entusiasmo per i nove punti conquistati nelle ultime tre settimane e tra un brindisi e un selfie Daviddi ha dichiarato scherzosamente "Questa stupenda vittoria è merito di tutti i compagni che di sono sacrificati e hanno giocato col cuore una partita delicata. Per quello che riguarda Figuretti posso affermare con assoluta certezza che sta vivendo un gran momento di forma e solo il sottoscritto, magari in uno schema da calcio d'angolo, potrebbe gonfiare la rete alle sue spalle".
Clima sereno e classifica più tranquilla, la Virtus Chianciano riprenderà gli allenamenti martedì con un comprensibile entusiasmo che la porterà a misurarsi contro i bianco rossi tra sette giorni.

Virtus Chianciano - Polisportiva Montecchio 1-0

Virtus Chianciano: Figuretti, Pulcinelli, Benicchi, D. Mema, Daviddi, Fallerini, Esposito, L. Mema, Del Buono, Fabiani, Cencini. All. Bruschi. A disposizione: Nappo, Vannuccini, Lodi, Barbetti, Fucelli, Pellegrini, Khtella.

Polisportiva Montecchio: Scaragli, Freddoni, Cela, Favilli, Borri, D'Agostino, Milan, Coradeschi, Alberti, Laurenzi, Bugossi. All. Del Gobbo. A disposizione: De Angelis, Paci, Guerrini, Tanini, Sciarri, Cesaranno, Tudisco.

Gol: 32' Fallerini


Giacomo Testini


Nella foto (di oggi) uno dei man of the match della giornata: il nuovo portiere viola Tommaso Figuretti

lunedì 23 gennaio 2017

Virtus Chianciano Femminile 2017 inizia con un pari


Dopo un mese di stop riprende il campionato di serie C al Maccari di Chianciano con una sfida con la formazione carrarese terza in classifica.
La partita inizia a ritmi piuttosto bassi, in cui le formazioni si studiano e rimangono tatticamente chiuse fino al 15esimo, quando il Don Bosco prende il pallino della gara e schiaccia la viola nella propria metà campo, cercando più volte la porta con Tonelli, che però non riesce ad essere incisiva.
Nessuna azione significativa nel primo tempo.
La ripresa vede una Virtus più determinata, che entra in campo con un 4-4-2 e sembra trovare più spunti per la manovra offensiva con Ricci, avanzata in aiuto di Ceccarelli, sempre molto presente sul fronte d'attacco. 
Al 18esimo l'arbitro fischia una punizione in favore della Virtus dal limite sinistro dell'area, che Mafucci calcia in maniera impeccabile colpendo la traversa interna e dopo una serie di rimpalli Ricci riesce a trovare la porta, con un destro di potenza che porta in vantaggio il Chianciano.
La gioia del vantaggio dura fino al 26esimo, quando su un errore difensivo, il numero 13 giallo rosso trova il gol del pareggio.
La viola reagisce subito e con una nell'azione Ricci lancia Ceccarelli, che dribbla l'ultimo difensore Carrarese, ma non riesce a trovare il gol del 2-1.
Incredibile finale mozzafiato con il Don Bosco che si trova più volte nell'area viola ed è grazie alla neo entrata Prichinet, che salva un tiro sulla linea di porta, che la partita finisce con un pareggio più che giusto per questa gara intensa.
Nota positiva il rientro di Martino dopo un anno di stop per infortunio, appuntamento il 5 febbraio a Firenze per la sfida con la capolista Florentia.

VIRTUS CHIANCIANO - DON BOSCO FOSSONE 1-1

Saxum C5 Chianciano sconfitta in casa con altalena di gol


Continua il periodo nero della Saxum, nonostante l’avvicendamento in panchina, con il ritorno di Biscaro Parrini, e la buona prova offerta al palazzetto dello sport di Chianciano Terme venerdì sera contro i viterbesi di San Lorenzo Nuovo, i giallorossi non riescono ancora a muovere la classifica nel 2017.
Bella partita tra due squadre dotate di un buon collettivo ed alcune ottime individualità che si sono affrontate a viso aperto rispondendo colpo su colpo alle reti avversarie.
Altalena di gol per tutta la partita dove si alternava il vantaggio di una o dell’altra squadra fino al definitivo 5-6 per gli ospiti.
Ottima prova di Anselmi Alessio autore di quattro reti, del sempre presente Geani Cirstea, ma soprattutto di Koja Okubo autore di ottime giocate.
C’è tanto da lavorare ma si è vista una squadra viva con la voglia di giocare e vincere, è iniziato un percorso nuovo sul quale si deve lavorare e credere ad ogni allenamento in quello che si fa solo così arriveranno i risultati. Forza ragazzi! Forza Saxum C5!

Campionato serie C2 girone C – 14′ Giornata: Saxum C5 Chianciano – Futsal Laurentina 5-6

Marcatori: Cirstea Geani; Anselmi Alessio (4).

martedì 17 gennaio 2017

Mazzata per la Saxum C5 Chianciano!

Osma Marsciano contro Saxum C5 Chianciano
Parte con il piede sbagliato il girone di ritorno della Saxum C5 Chianciano, che sul sintetico di Marsciano ieri pomeriggio ha offerto una delle peggiori prestazioni stagionali, lenti, impacciati, distratti e senza mordente.
La partita ha visto un monologo dei padroni di casa, squadra ben organizzata e con delle buone individualità, che a cavallo dei due tempi concretizza ogni azione d’attacco mettendo in ghiaccio il risultato prima della girandola di cambi sul finale di gara, momento nel quale i giallorossi accorciano le distanze con le reti di Geani e Vannuzzi.
Speriamo di avere toccato il punto più basso di questa stagione e da lunedì uniti e compatti più che mai perché questa squadra non vale la prestazione offerta ieri ma siamo tutti convinti di valere molto molto di più! Forza ragazzi! Forza Saxum C5!

Campionato serie C2 girone C – 13^ Giornata: OSMA Marsciano – Saxum C5 Chianciano 7-2

Marcatori: Cirstea Geani; Vannuzzi Giuseppe.

domenica 15 gennaio 2017

La Virtus Chianciano finalmente vince in casa!!!


Siamo al giro di boa, al traguardo simbolico che ha decretato il Tegoleto campione d'inverno, siamo quindi al sedicesimo turno in seconda categoria girone N. 
Ora più che mai gli scontri avranno un peso specifico maggiore e l'equilibrio o l'inerzia potranno mutare per un episodio, un risultato o addirittura una giocata.
Virtus Chianciano 1945 e Castelnuovo Berardenga arrivano a questa sfida in una gelida giornata di metà gennaio con gli Stati d'animo diametralmente opposti.
La squadra ospite guidata dal bravo Mister Perinti, sette giorni orsono, ha agguantato il Santa Firmina, in piena zona Cesarini, conquistando un prezioso punto che rafforza la quarta posizione in classifica (in coabitazione col Tressa) e di fatto dà la possibilità ai bianco azzurri presieduti da Palei di continuare a lottare per i play off promozione che si terranno dopo la post season.
I viola di Bruschi hanno vinto soltanto una volta in questo campionato, vuoi per i nove rigori fischiati contro e nessuno a favore, vuoi per una serie clamorosa serie di infortuni, il team diretto da Pistoi si ritrova ad essere penultimo in classifica con soltanto sette punti nel tabellino.
L'ultima settimana calcistica ha consegnato alla compagine che ha sede nel paese dell'acqua santa una rocambolesca e dolorosa sconfitta nell'extra time contro i cugini autoctoni del Città di Chiusi e il tesseramento di una vecchia gloria virtussina come Augustine Khtella, già giocatore termale ad inizio millennio e ottimo tecnico della sezione juniores in seguito.
È stato proprio il presidente Maurizio Fucelli a dare la notizia, in diretta TV, alla vigilia di questo turno di campionato. "In questi giorni abbiamo consegnato a Patrizia Chechi, Franco Crociani e Roberto Mazzetti, una targa celebrativa per ringraziarli della loro amicizia, del loro contributo e del loro attaccamento alla maglia viola pluridecennale. Insieme agli altri membri dello staff tecnico e dirigenziale abbiamo condiviso la volontà di riportare nello spogliatoio un grande uomo come Kthella che come tutti sappiamo non è più giovanissimo, ma che allo stesso tempo, siamo convinti che potrà portare alla causa la sua esperienza, il suo carisma e la determinazione per aiutarci ad uscire dalle sabbie mobili della zona retrocessione dove attualmente siamo invischiati pesantemente" - ha dichiarato la massima carica societaria chiancianese.
La storia della partita parte dopo cento secondi, Del Buono (alla prima da titolare dopo il rientro) crossa per Fabiani, l'estremo difensore ospite devia in corner con un bel colpo di reni.
La squadra con sede alle porte di Siena e fondata nel settembre del 1969, si affaccia nella retroguardia locale con conclusioni dalla mediana senza impensierire l'estremo difensore viola Tommaso Figuretti (uno degli innesti di qualità del mercato dicembrino per la Virtus).
La partita è divertente ed equilibrata, Mema tenta il gol della domenica, ma Cinquegrana è abile a chiudere la saracinesca.
Il Berardenga è bravo in fase di fraseggio e mostra le sue doti tecniche con Bellugi e Lorenzini, la Virtus cerca di sfruttare la linea alta del fuorigioco proposta dagli azzurri, ma Fabiani dopo venti minuti di gara non riesce tuttavia a sfruttare una ghiotta occasione concessa dalla difesa rivale.
Il ritmo cala parzialmente durante la seconda metà della prima frazione e nonostante il 4-3-3 mostrato da Bruschi da una parte e le individualità offensive del Castelnuovo il risultato resta bloccato sulla parità.
Il secondo tempo mostra un Berardenga subito volenteroso e propositivo, Cencini e Vannuccini dal canto loro cercano di sbloccare il parziale sulle fasce senza però trovare la giocata giusta.
Lodi e Cozzi Lepri combattono con la giusta grinta, ma nei primissimi minuti sono Monciotti e compagni a rendersi più pericolosi.
Entrano Esposito e Fucelli, la Virtus (oggi in divisa bianca) cerca la prima vittoria davanti al pubblico amico, ma i rivali che dopo tanti campionati disputati in terza divisione, stanno giocando un buon calcio in seconda categoria già da un biennio contengono l'11 avversario e cercano di incunearsi nell'area difesa da Daviddi e Pulcinelli.
Le assenze termali di Barbetti, Bologna e Benicchi sono di spessore e si fanno sentire anche se gli effettivi chiancianesi lottano con tutte le loro energie sul rettangolo di battaglia.
Minuto numero trenta: da un calcio d'angolo procurato dal sempre ottimo Fallerini, l'albanese Leonard Mema pesca in area Fabiani che trafigge il numero uno del Berardenga, insacca la sua quinta rete stagionale e festeggia sotto la tribuna Betti dello Stadio Maccari.
È il gol che vale l'intera posta in palio e forse un pezzetto di salvezza, dopo tre sconfitte consecutive i termali tornano alla grande a far punti.
Gli ultimi quindici minuti (più i quattro di recupero concessi dal direttore di gara) vedono Il forcing degli ospiti e il contropiede guidato dal talentuoso Del Buono che sfiora il raddoppio prima di soffrire fino al triplice fischio insieme ai compagni di squadra.
Una squadra, quella viola, che ha mostrato un grande cuore, da stasera, in attesa di giocarsi le sfide decisive a Geggiano prima e col Montecchio poi, la classifica è meno amara.
Il Berardenga si è confermata squadra ostica e duttile, un incidente di percorso secondo la tabella di marcia che probabilmente non screditerà affatto il team di Perinti che si giocherà uno spicchio di lotta promozione contro il Montagnano in questo finale di mese.

Virtus Chianciano - Castelnuovo Berardenga 1-0

Virtus Chianciano: Figuretti, Pulcinelli, Daviddi, Cozzi Lepri, Fallerini, Mema, Del Buono, Lodi, Cencini, Vannuccini, Fabiani. All. Bruschi

Berardenga: Cinquegrana, Frosinini, Muzzi, Monciatti, Manganelli, Scortecci, Bellugi, Fanetti, Lorenzini, Babucci, Toussani All Perinti

Gol: 74' Fabiani

Giacomo Testini


Nelle foto: Marco Fabiani, Leonard Mema, prima stagione in Virtus per lui e i festeggiamenti post gara.