Clicca su questo Banner per entrare nel Blog dei Chiancianesi


La Cantina dove trovate lo Spumante del "Man of the Match"
Amministratore ed articoli Vikings Chianciano Rugby e Virtus Chianciano Volley: Valtubo (Valerio Tubino), Articoli e foto Virtus Chianciano Giacomo Testini foto Vikings Chianciano Rugby Filippo Alimenti

I Vikings Chianciano Rugby tornano nel prossimo campionato 2017-2018!!!!

lunedì 21 maggio 2018

Notte degli Oscar del calcio dilettanti 2018


Il countdown è terminato, la seconda edizione della “Notte degli Oscar del calcio giovanile e dilettanti” sta per cominciare.
L’evento, ideato da Riccardo Lorenzetti e promosso dalla redazione di Tele Idea, avrà luogo giovedì 24 maggio a partire dalle ore 20.30 presso il prestigioso palco dell’auditorium del Parco di Sant’Elena a Chianciano.
“Come per la positiva passata edizione che si svolse all’Astoria Forum della cittadina termale, anche questa primavera, adesso che i campionati dilettantistici del nostro territorio si sono conclusi, desideriamo premiare e celebrare chi si è contraddistinto in questo 2017-18 calcistico” - ha dichiarato lo scrittore di Petroio già noto per i suoi libri “L’amore al tempo di Mourinho” e “La libertà è un colpo di tacco.”
 “Sono tutti invitati a partecipare, giocatori, dirigenti, tifosi, simpatizzanti ed addetti ai lavori. Sarà una festa sportiva che chiuderà una brillante stagione televisiva per quello che riguarda la nostra emittente regionale visibile sul canale 190 del digitale terrestre.” - Ha commentato Sabrina Poggiani, admin della tv chiancianese e presentatrice, insieme a Sara Fierli e Giacomo Testini, della kermesse che sta destando curiosità ed interesse tra i tesserati e i vari membri del mondo del football locale.
La scaletta, non ancora ufficializzata dovrebbe prevedere una prima parte in cui verranno premiati i ragazzi delle giovanili e una seconda fase in cui alzeranno la statuetta, simil Hollywood, i rappresentati delle prime squadre.
L’inizio della serata sarà curato da Massimiliano Cherubini, presentatore di “The Accademy - il grande calcio giovanile” successivamente saliranno sul palco dove si è esibito recentemente Pupo e in passato Dorelli, Poggiani, Fierli e Testini.
Il format, curato da Filippo Lorenzetti per l’aspetto grafico e sonoro e da Moriano Micheli per quello visivo, ricorda, con le debite proporzioni, la notte californiana che festeggia attori e film d’oltreoceano.
All’interno delle Terme sarà possibile fruire di bevande e pasti preparati dalla quotata Arci caccia di Chianciano. Nei due giorni successivi sono previsti altri due giorni di “Festa dello sport”, serate volute e proposte dalle società sportive del paese dell’acqua santa.
L’ingresso alla sala è libero e gratuito, come hanno confermato i vertici di Tele Idea. Negli scorsi giorni, sopratutto all’interno dei programmi tv “Il Circolino Pocket” e “Il Venerdi- La casa del nostro sport” sono state svelate le nomination.
A vincere l’oscar sarà però solo un giocatore per categoria (dalla serie D alla terza divisione senese aretina) più dei riconoscimenti speciali che verranno svelati solo last minute.
I bookmaker e i ben informati danno, ovviamente, come possibili vincitori, effettivi che militano nel Monteroni, la Virtus, il Torrita, il Foiano e la Sinalunghese.
Tra i premianti non si escludono calciatori illustri che hanno scritto pagine importanti del nostro calcio. I nomi però, almeno per ora, sono assolutamente top secret.


Le foto sono della prima edizione svolta l’8 giugno 2017

domenica 20 maggio 2018

La Virtus Chianciano vola in Prima Categoria!


Stadio Tempora in Bettolle gremito in ogni ordine di posto, pubblico delle grandi occasioni in Valdichiana e spettacolo in tribuna sia per gli ultras pientini che per i supporters termali.
Meglio il Chianciano nella prima frazione di gioco, il team di Macchiaiolo, privo di Jo Esposito già al 13’ colpisce il palo con Bomber Borrelli a Minocci battuto.
La Virtus crea superiorità numerica nella fascia sinistra, Uduh fa soffrire Severini e sforna cross dall’out mancino sventati da Borneo e capitan Anselmi.
Minuto numero 29’ Chimezie salta l’uomo e batte a colpo sicuro ma la difesa dell’equipe presieduta da Papini sventa a pochi centimetri dalla linea di porta.
La risposta degli uomini è affidata a Trabalzini ma Esposito non rischia nulla durante il primo tempo. La seconda frazione vede un Pienza più propositivo, entra Agnoletti e i valdorciani guadagnano terreno.
Dopo venti minuti Borneo realizza, di testa, come da sua specialità, ma il direttore di gara foschia il fuorigioco del forte giocatore partenopeo.
Chimezie su punizione e Amodio in fraseggio fanno tremare la retroguardia di Anselmi, Bernetti e c. Duchini di testa va vicinissimo al vantaggio ma il numero uno Viola chiude la saracinesca e forse le speranze del Pienza.
Minuto numero 42 il subentrato Biscaro Parrini subentrato a Barbetti taglia dopo un lancio millimetrico dalla trequarti, di sinistro incrocia al secondo palo e segna il gol decisivo.
In zona Cesarini Mazzolai e Contemori ci provano in tutti i modi e vanno vicino alla rete ma Daviddi e Rinaldi contengono le sfuriate offensive. È festa grande. La Virtus vince il terzo incontro su tre contro il Pienza e probabilmente vola in prima categoria.

Virtus Chianciano - Pienza 1-0

Virtus Chianciano: Esposito; Rinaldi, Cozzi Lepri, Liccardi, Daviddi, Uduh, Barbetti, Chimezie, Borrelli, Mema, Amodio. A disposizione di Macchiaiolo: Magliozzi, Lodi, Barone, Scassagreppi, Benicchi, Biscaro Parrini, Santini.

Pienza: Minocci, Duchini, A. Severini, Trabalzini, Anselmi, Borneo, Pacenti, Bonari, Mazzolai, Contemori, Bernetti. A disposizione di Cresti: Allegri, G: Severini, Tiberini, Costagliola, Agnoletti, Rosadini, Del Buono.

Gol: 87’ Biscaro Parrini

Arbitro: Sig. Berteli Sez. Firenze, 1’ assistente: Muto sez. Grosseto, 2’ assistente: Ginnaneschi sez. Grosseto 



Giacomo Testini

venerdì 11 maggio 2018

Autrice chiancianese pubblica un singolo musicale per Davide Astori


La prematura scomparsa di Davide Astori è stato un evento che ha sconvolto l’intero mondo del calcio e ha toccato, nel profondo, un po’ tutti, senza esclusione di fede sportiva, sesso ed età. Appresa la drammatica notizia, la Fiorentina, ed il Cagliari, hanno ritirato la maglia numero tredici, il centro sportivo Viola è stato intitolato al capitano e vi sono state, come tutti ricordiamo, manifestazioni di affetto da brividi verso il ragazzo che oggi riposa a San Pellegrino. Tra le numerose dimostrazioni verso il difensore lombardo cresciuto nel Milan, che ha vestito anche la divisa della Roma e per quattordici volte quella della nazionale italiana, c’è stato anche chi gli ha dedicato una canzone, tanto stupenda quanto profonda. Stiamo parlando di Eugenia Martino, fondatrice della Virtus Chianciano Femminile e autrice diplomata verso la prestigiosa scuola CET di Mogol.
Grazie a questo percorso artistico musicale e al talento della giovane cantautrice termale, così dal niente, nel giorno del funerale, svolto in Santa Croce, a Firenze, la ragazza trentenne cresciuta nel Lazio ha prodotto, così, su due piedi, in poco più di una dozzina di minuti, un testo che è diventato virale in pochissime ore. “Mi sono immedesimata in Francesca, la compagnia del compiato DA13 per comporre il testo, le parole e la musica mi sono venute di getto e dal cuore, in pochissimi istanti. Ci tengo a sottolineare che il brano non ha scopo di lucro, l’obiettivo di questo mio lavoro è ricordare la memoria di un un ragazzo pulito in cui ognuno si è identificato.
Il video gira su YouTube già da diverse settimane, domenica uscirà il singolo anche versione digitale. L’incasso sarà devoluto all’ospedale pediatrico Mayer di Firenze. Sono orgogliosa e in parte stupita perché la canzone é stata apprezzata dai tifosi gigliati e dagli sportivi in generale, oltre che dai colleghi musicisti. Inizialmente doveva essere un omaggio che volevo fosse recapitato solo alla famiglia Astori, alla compagnia Francesca e in futuro alla piccola Vittoria.
Invece il brano è stato pubblicato dagli organi di informazione fiorentini e in poche ore, grazie ad internet, è stato visualizzato da oltre centomila persone.” - Ha commentato la Martino, una persona che vive di pane e pallone, una donna di sport e di mondo che divide il suo tempo tra i campi da calcio, dove è stata anche preparatrice atletica di formazioni non professioniste, di studi musicali, dove lavora incessantemente per crescere come artista e anche di scrivania istituzionali, si, perché Eugenia (Jess è il nick name d’arte) già dal 2012, da team manager, riesce a portare avanti l’unica squadra di calcio femminile della Valdichiana che attualmente milita brillantemente in serie C.

Video da Youtube

“Domenica 13 Maggio uscirà ufficialmente il brano che ho scritto due mesi fa in memoria di Davide Astori. 
Questa canzone è uscita in poco più di 20 minuti in un mix di dolore,malinconia e tristezza, canzone per cui lo straordinario Massimo Satta ha cucito un vestito di musica perfetto per l’occasione, senza di lui niente sarebbe stato possibile.
Sinceramente non avrei mai pensato che potesse succedere tutto questo.
Grazie di cuore al Maestro Mogol per aver deciso di realizzare questo singolo.
Infinite grazie a Massimo Satta per la produzione artistica e musicale.
Grazie di cuore a Fabrizio Foggia per il suo preziosissimo contributo.
Un grazie speciale a Giuseppe Anastasi senza il quale tutto questo non sarebbe mai potuto accadere.
Domenica 13 è il giorno di Davide Astori.” - ha concluso, anche con un post Facebook Eugenia Martino.


Giacomo Testini

martedì 8 maggio 2018

Clanis Cortona/Vikings Chianciano bella partita contro il Mugello Rugby





Il Clanis Cortona/Vikings Chianciano hanno affrontato nel campo di Castiglion Fiorentino il big match tra le prime del girone contro il Mugello Rugby.
Per il Clanis l'opportunità di consolidare il secondo posto e lottare per il primato nel girone, la partita comincia con ritmi elevati e ne approfitta subito il Mugello che al settimo minuto realizza meta e trasformazione andando sul 0 a 7.
Il Clanis prova areagire ed esprime un bel gioco, riesce a guadagnare la supremazia territoriale avvicinandosi ai ventidue ed al 25° realizza una punizione 3-7.
Al 40° meta del Clanis con Pietro Ferretti e trasformazione di Lorenzo Pinceti risultato capovolto si va al riposo sul 10-7.
Nel secondo tempo il Mugello riparte alla carica e riesce a sorprendere la difesa del Clanis, un po carente nei placcaggi, realizzando la seconda meta non trasformata portandosi sul 10-12, il Clanis reagisce e dopo due minuti con una punizione del solito Pinceti ritorna in vantaggio 13-12.
Al ventesimo del secondo tempo il Mugello su punizione realizza i tre punti che decidono il match, finale aarembante del Clanis che sfiora più volte la meta ma il risultato non cambia 13-15.
Bella partita con due squadre che si sono affrontate a viso aperto, bene i pacchetti di mischia, belle le giocate alla mano, il Clanis/Vikings avrebbe meritato il successo, ma si devono accontentare di aver tenuto testa ai primi della classe ed aver ottenuto un punto bonus difensivo che gli offre buone possibilità di ottenere il secondo posto in classifica e l'accesso alla Coppa delle Province.


Valtubo

Fase 2 Pool 2

classifica


squadra punti pen G V N P PF PS diff
 1 Rugby Mugello 28 0 7 6 0 1 205 65 140
 2 Rugby Etruschi Livorno 21 0 8 4 0 4 125 122 3
 3 Rugby Clanis Cortona 18 0 6 4 0 2 89 108 -19
 4 Rooster Rugby Galluzzo 13 0 6 2 0 4 91 99 -8
 5 Gambassi Rugby 6 0 7 1 0 6 89 205 -116




lunedì 7 maggio 2018

Intervista ad Attilio Alliegro Virtus Chianciano Volley

Attilio Alliegro

Anche nel volley, come per il calcio e tutti gli altri sport, siamo arrivati alla conclusione della stagione, è tempo di bilanci.
A tirare le somme, per quello che riguarda la pallavolo termale è il DS Attilio Alliegro: “È stato un anno lungo e propositivo. Sono orgoglioso nel poter dire che in questo 2017-18 abbiamo permesso a sessantacinque atleti di giocare per la Virtus Chianciano.
La terza divisione femminile si è confrontata con valide realtà limitrofe come Montepulciano, Pienza e Sarteano. Il progetto Under sedici delle ragazze ci ha dato grandi soddisfazioni.
Le pallavoliste erano al loro primo torneo primavera, grazie anche ad un progetto scolastico ci permettono di dare continuità al movimento è linfa vitale a questo sport.
Stiamo lavorando, col massimo impegno, sopratutto in prospettiva. È presente una selezione Under dodici che esordirà nel prossimo campionato provinciale e stiamo costruendo la formazione denominata mini volley che sta prendendo forma attraverso stage mirati organizzati dalla società. Tre anni fa, nel 2015, conquistammo il torneo maschile di categoria, un filotto di vittorie storico. Il primo obiettivo è divertirsi e permettere ai ragazzi e le ragazze del posto di praticare la pallavolo, ovviamente senza dimenticare il risultato finale.
Nel 2019 Chianciano Terme sarà European Town of Sport, ci saranno tanti eventi e manifestazioni per rilanciare, anche a livello sportivo agonistico, la nostra cittadina. Conto di vedere ristrutturato il Palazzetto dello Sport, un impianto bellissimo dove negli anni ‘80 si sono svolte anche gare internazionali con la formazione azzurra, l’Unione Sovietica e la ex Jugoslavia.
Anche Andrea Lucchetta, il campione del mondo della generazione dei fenomeni è stato presente in un meeting con allenamenti e training presso il Palamontepaschi.
Tutti questi piacevoli intrecci danno appeal al nostro movimento e generano interesse, ne sono contento perché quando, personalmente, quattro stagioni fa, sono riuscito, non senza fatica a riportare la griffe virtussina e il colore Viola sulle mute dei tesserati, ero solo e con un normale pizzico di scetticismo attorno a quello che stava nascendo.
Siano una realtà, vogliamo crescere attraverso l’aspetto umano ed educativo per i giovani e salutare con i risultati match dopo match. Il tempo dirà se stiamo andando nella giusta direzione anche se le sensazioni e i riscontri della collettività sono positivi. Non c’è tempo di fermarsi, insieme ai miei collaboratori e ai vari staff tecnici stiamo già pianificando il prossimo anno dove riproporremo anche lotterie, feste e serate che possano unire e consolidare i gruppi e tutte le nostre squadre.
C’è bisogno dell’aiuto di tutti, Comune, dirigenti e addetti ai lavori. Tutti insieme sono assolutamente convinto che possiamo tornare a livelli numerici e tecnici di grande spessore, un modello per tutta la provincia.”


Giacomo Testini

domenica 6 maggio 2018

Virtus Chianciano pareggio indolore



Ultima giornata di regular season, la Virtus, dopo una grande stagione, è già sicura, aritmeticamente, del secondo posto, ed in virtù della forbice, ossia i famosi dieci punti di distacco dalla quinta classificata, nel caso specifico l’Atletico Piazze di Mister Tosoni, conosce già, parzialmente, il proprio destino che è quello della finale di seconda categoria girone N contro Tressa o Pienza, forti rivali che si affronteranno in semifinale tra pochi giorni.
La situazione del Geggiano è più complessa, classifica alla mano, gli uomini di coach Gualtieri, quando alla fine delle ostilità mancano novanta minuti, si trovano in terzultima posizione, in piena lotta play out con Serre e Terontola. Macchiaiolo, saggiamente, fa turn over e non rischia i giocatori con precarie condizioni fisiche e a potenziale rischio squalifica.
Debuttano dal primo minuto Il veterano Della Lena (ottimo in ripiegamento difensivo e con la fascia da capitano al braccio) e il giovane talentuoso Giacomo Santini. Si rivede nello starting eleven un senatore della Virtus come Pippo Fallerini e bomber Biscaro Parrini con la maglia da titolare.
Il primo tempo è blando, il match ha un peso specifico completamente diverso per le due compagini. Ciò nonostante i padroni di casa si rendono pericolosi con una bella conclusione di Barone. Le occasioni da rete latitano e nonostante una discreta prestazione degli ospiti il parziale dopo quarantacinque minuti si chiude sullo zero a zero.
Nella seconda frazione la Virtus appare volenterosa, sfiora il gol con Santini e prende un legno con Parrini.
Tuttavia nonostante Rinaldi, Esposito e c. Sembrano contenere le folate offensive degli arancio blu, al minuto numero settantatré, il direttore di gara, Sig. Picinotti, assegna un penalty alla squadra ubicata alle porte di Berardenga e fondata nel 1969.
Il numero nove Martellini si incarica della massima punizione e trafigge Magliozzi. Sembra la svolta dell’incontro, ma la girandola di sostituzioni finali per i termali (entrano Chimezie, Liccardi e Barbetti) riesce a riequilibrare il risultato in zona Cesarini.
Il Chianciano evita la prima sconfitta interna grazie ad un perentorio e stupendo stacco di testa di Scassagreppi.
Per il giocatore Viola è il primo sigillo in stagione, il DS Maresca nel post partita ha comunicato che da martedì, causa anche indisponibilità dello Stadio Castagnolo, la sua equipe preparerà la decisiva sfida play off nello stadio del Porto in Umbria.
Carli e soci dopo il pari odierno si giocheranno la permanenza in categoria nella post season. I giochi sono ancora tutti aperti. Il momento decisivo dell’anno sta per arrivare.

Virtus ChiancianoGeggiano 1-1

Virtus Chianciano: Magliozzi, Rinaldi, Fallerini, Della Lena, Daviddi, Scassagreppi, Esposito, Barone, Biscaro Parrini, Mema, Santini. A disposizione di Mister Macchiaiolo: Chimezie, Barbetti, Liccardi, Cozzi Lepri.

Geggiano: Donati, Bucchi, Stufetti, Lo Jacono, Pagano, Carli, Morelli, Pucci, Martellini, Catoni, Lonzi. A disposizione di Mister Gualtieri: Voltolini, Santucci, Fabbiani, Rubbioli, Ruocco.

Gol: 73’ Martellini (rig.) - 86’ Scassagreppi

Arbitro: Sig. Picinotti


Giacomo Testini


Nella foto: Valerio Della Lena e Giacomo Santini. I due giocatori Viola erano all’esordio con la maglia da titolare in questa stagione. Foto odierna.

mercoledì 2 maggio 2018

Prova di forza del Clanis Cortona/Vikings Chianciano nel campo della Fulgida Etruschi Livorno

Fonte la Rete
Grandissimo risultato del Clanis Cortona/Vikings Chianciano che espugna il campo della seconda in classifica Fulgida Etruschi Livorno e si lancia per conquistare l'accesso alla Coppa delle Province.
Andiamo con ordine, la partita giocata a Livorno vede partire bene la squadra del Clanis che è superiore nella conquista del territorio e nell'innescare i trequarti grazie ai quali dopo 5 minuti va in meta con Enea Lusini, meta trasformata.
La Fulgida Livorno non ci sta e grazie alla buona azione del pacchetto di mischia riesce a guadagnare il possesso e intorno al 20° minuto pareggia con Toncelli.
Finale di primo tempocon Clanis Cortona/Vikings Chianciano scatenato, sfrutta le indecisioni nei placcaggi degli avversari e realizza due mete con Igor Polvani ed ancora con Enea Lusini, non trasformate, primo tempo si chiude sul 7-17.
Nel secondo tempo vince l'equilibrio, il Livorno prova a recuperare, ma il Clanis è attento nella fase difensiva solo a 5 dal termine concede una meta agli avversari, co Ruffino, non trasformata che fissa il risultato sul 12 a 17.
Il Clanis Cortona/Vikings Chianciano raggiunge cosi proprio i livornesi al secondo posto ma con due partite da recuperare e quindi con buone possibilità di scavalcarli e conquistare la qualificazione alla Coppa delle Province

Valtubo


Fase 2 Pool 2 Classifica


# squadra punti pen G V N P PF PS diff

1 Rugby Mugello 24 0 6 5 0 1 190 52 138
2 Rugby Etruschi Livorno 17 0 7 3 0 4 106 110 -4
3 Rugby Clanis Cortona 17 0 5 4 0 1 76 93 -17
4 Rooster Rugby Galluzzo 12 0 5 2 0 3 79 80 -1
5 Gambassi Rugby 6 0 7 1 0 6 89 205 -116

martedì 24 aprile 2018

Clanis Cortona/Vikings Chianciano vincono contro i Rooster Galluzzo




Partita incredibile giocata a Cortona tra Clanis Cortona/Vikings Chianciano contro il Rooster Rugby Galluzzo nella pool 2 di serie c2 toscana.
Il Clanis arriva con l'obiettivo di fare risultato pieno per rimanere in corsa per il secondo posto in campionato in uno scontro diretto importante.
La partita giocata in una domenica calda con un campo perfetto vede il Clanis dominare nel gioco e nel territorio ed andare subito in meta due volte nei primi 15 minuti con Bacherotti e Celli, solo una meta trasformata.
Passano pochi minuti ed ancora meta per il Clanis che al 20° si ritrova sul 17-0, la storia non cambia ed in un primo tempo continua il monologo del Clanis che chiude tutte le fonti di gioco avversarie e realizza un'altra meta con Jacopo Sestini portandosi sul 24-0 allo scadere del primo tempo meta del Rooster Galluzzo 24-7.
Il secondo tempo inizia sulla falsariga del primo, dominio del Clanis che trova la meta ancora con Celli, 29 a 7 e partita chiusa.

Il Clanis si rilassa, effettua tutti i cambi a disposizione e qui comincia un'altra partita, il Galluzzo pur in difficoltà, realizza la seconda meta, non trasformata, trova fiducia e poco dopo ottiene una meta tecnica dall'arbitro per fuorigioco ripetuti nei 22 difensivi del Clanis 29-19, ultimi 10 minuti ed il Galluzzo realizza e trasforma ancora raggiungendo il 29a 26, grande sofferenza nei minuti finali per il Clanis che batte il Galluzzo, ma quanta paura, ed ottiene il terzo posto in classifica a sole tre lunghezze dagli Etruschi Livorno ma con due gare da recuperare.


Valtubo

Fase 2 Pool 2

classifica


squadra punti pen G V N P PF PS diff
 1 Rugby Mugello 19 0 5 4 0 1 130 45 85
 2 Rugby Etruschi Livorno 16 0 6 3 0 3 94 93 1
 3 Rugby Clanis Cortona 13 0 4 3 0 1 59 81 -22
 4 Rooster Rugby Galluzzo 12 0 5 2 0 3 79 80 -1
 5 Gambassi Rugby 6 0 6 1 0 5 82 145 -63


lunedì 23 aprile 2018

La Virtus Chianciano vince con doppia rimonta



Primo tempo caldissimo al Maccari Stadium, e non solo meteorologicamente parlando. Dopo una manciata di minuti, un po’ a sorpresa, sono gli ospiti a passare in vantaggio: un diagonale da sinistra di Solfanelli infila Esposito e porta in vantaggio il Fratticiola.
La reazione Viola non si fa attendere, dopo una mezza dozzina di istanti è il bomber Mimmo Borrelli a trasformare, di testa, su assist del solito Uduh, la rete del momentaneo uno ad uno.
Il Circolo, nonostante sia molto distante dalla zona play off, vuole concludere il suo positivo campionato con un risultato di prestigio. Gli uomini di coach Meacci dimostrano sul rettangolo di battaglia di non essere venuti in terra termale per fare la scampagnata di fine stagione e con grande determinazione, facendo pressione sulla retroguardia virtussina, ottengono un penalty, apparso un po’ dubbio dalla tribuna Mario Betti, ma decretato per azione non regolamentare di Benicchi su Sina. Proprio il capocannoniere del torneo segna al minuto numero ventitré il punto del nuovo vantaggio giallorosso.
Il Chianciano, seconda forza del torneo, si gioca la possibile vittoria finale e la relativa promozione in prima divisione, pertanto sul campo, il team di Macchiaiolo non può che reagire con veemenza. Ventottesimo della prima frazione di gioco e ancora l’attaccante partenopeo, ex Pianese, Domenico Borrelli, gonfia la rete dei cortonesi con un tiro che si insacca all’angolino destro della porta difesa da Pompei.
L’inerzia dell’incontro cambia, il team presieduto da Sanchini produce un buon calcio e crea occasioni. L’infortunio di capitan Barbetti, sostituito da Lodi, non ferma la remuntada di un primo tempo divertente, bizzarro e spettacolare. Ubah Chimezie, approfittando di un errato retropassaggio della difesa rivale, guadagna la sfera e sigla con un pregevole pallonetto l’ennesimo gol stagionale che lo ha portato in pochi mesi a superare la doppia cifra negli scorer Viola tra gli applausi convinti dei suoi tifosi.
Il secondo tempo vede un progressivo abbassamento del ritmo, le assenze di Daviddi e Liccardi si fanno sentire per i padroni di casa, ma l’equipe diretta da Gino Maresca riesce comunque a contenere le azioni pericolose create da Sina. L’ex Fratta Santa Caterina fa tremare la difesa chiancianese ma l’undici sponsorizzato dalla Famiglia Landi tiene botta e conserva l gol di vantaggio con saggezza. Entrano anche Magliozzi e B.Parrini, quest’ultimo, con una conclusione da oltre venticinque metri va vicino alla quarta marcatura.
Al triplice fischio del direttore di gara la Virtus rafforza il suo secondo posto in solitaria con sessantatré punti. Guidano la fila i blaugrana di Montagnano con sessantacinque (oggi Settembrini e soci hanno sconfitto il Trequanda).
Terzo gradino del podio, in concomitanza, per Tressa e Pienza a quota cinquantasei. Finisse oggi il campionato, queste due ultime forti formazioni giocherebbero una semifinale play off, la vincente sfiderebbe la Virtus, che ad oggi, in virtù della forbice, (oltre dieci punti di distacco sul Piazze) salterebbe il primo turno post season e attenderebbe la vincente di Pienza vs Tressa per giocarsi poi la promozione.
Gli aretini di coach Brilli sarebbero ovviamente promossi come vincitori del campionato. 

Virtus Chianciano - Circolo Fratticiola 3-2

Virtus Chianciano: A. Esposito, Rinaldi, Cozzi Lepri, Benicchi, Barbetti, Uduh, G. Esposito, Chimezie, Borrelli, Mema, Amodio. A disposizione di Mister Macchiaiolo: Rossi, Scassagreppi, Lodi, Magliozzi, Biscaro Parrini, Liccardi, Santini.

Circolo Fratticiola: Pompei, Migliacci, Castellani, Cocci, Nocentini, Moroni, Solfanelli, Mattiucci, Frappi, Sina, Paganini. A disposizione di Mister Meacci: Fattorini, Vinerbi, Cassatella, Capitini, Tavanti, Bove, Bigozzi.

Arbitro: Alessio Sanita

Gol; 6’ Solfanelli - 12’ Borrelli - 23’ Sina (R), - 29’ Borrelli - 36’ Chimezie. 


Giacomo Testini

Nella foto l’MVP di giornata: Domenico Borrelli autore di una brillante e decisiva doppietta.

domenica 8 aprile 2018

Netta Vittoria della Virtus Chianciano contro l'Atletico Piazze


È un derby. Mancano soltanto cinque giornate al termine della stagione regolare ed è il primo match dopo la lunga sosta Pasquale durata ben tre settimane. Basterebbero questi elementi per capire che l’incontro tra Virtus e Atletico è decisamente importante ai fini della classifica e dello sprint finale per quest’ultimo mese di battaglie calcistiche.
C’è un altro aspetto, ancor più fondamentale, tra il Chianciano, secondo in classifica e Il Piazze, che occupa la quinta posizione, vi sono nove punti di distacco. La “regola della forbice” dice che qualora vi fossero almeno dieci lunghezze tra chi occupa la piazza d’onore e l’ultima compagine che può accedere ai play off, non ci sarà post season ma promozione diretta per il team che sta sul gradino medio del podio. In sintesi, il team di coach Macchiaiolo vincendo questo scontro diretto metterebbe un gap forse decisivo nei confronti dell’equipe guidata dall’ottimo mister Tosoni (ex gloria Viola nel 1970).
I blues fondati nel 1972 sono una buonissima formazione, ma vuoi per diverse defezioni tecniche, vuoi per un momento di forma non ottimo, per usare un sottile eufemismo, Catani e compagni, dopo la brillante vittoria contro la capolista Montagnano non sono più riusciti a trionfare. I termali, dal canto loro, seppur privi del talismano Lodi e di capitan Barbetti stanno compiendo una stagione briosa e sono, con grande spirito di gruppo, e aspetti motivazionali fortissimi, in lotta per andare in prima divisione dopo un lustro senza successi.
La partita è senza storia, dopo una primissima fase di studio, in una dozzina di minuti, a cavallo tra il 27esimo e il 39esimo, la Virtus, con una grande prova di forza, chiude virtualmente i conti già prima dell’intervallo. La sblocca Jo Esposito che dopo una sgropponata delle sue, realizza con un bel diagonale il suo quinto sigillo stagionale. Passano pochi istanti e una magnifica azione corale, esaltata dalla giocata di Amodio mette in condizione il bomber Borrelli di siglare, di petto, la rete della tranquillità.
I ragazzi presieduti da Sanchini giocano sul velluto, arriva anche il terzo gol: Uduh, dopo una giocata in velocità delle sue fa fuori l’incolpevole estremo difensore ospite con una conclusione al primo palo che lascia senza scampo Capiccia. La seconda frazione mostra la squadra cetonese più grintosa e determinata. La pressione di capitan Brusco però non muta nella forma e nella sostanza il rotondo risultato acquisito durante il primo tempo. Esce Uduh per un piccolo problema muscolare e il duttile Liccardi.
Fanno il loro ingresso Benicchi e Magliozzi. Sui piedi di quest’ultimo passa l’occasione per portare a quattro le reti ma la sfera dopo la sua conclusione termina alta. Si rivede sul rettangolo di gioco anche un top player come Biscaro Parrini costretto ad un lungo stop dovuto ad un grave infortunio patito in ottobre. Daviddi e Rinaldi proteggono la porta difesa da Alfredo Esposito e la Viola non subisce reti. Da segnalare l’espulsione per gioco falloso di Meloni su Chimezie e la presenza al Maccari Stadium di due icone del football dilettanti come Mauro Ruco (portiere sarteanese ex Radicofani, molto vicino al Chianciano in estate) e Coach Marco Del Balio (ex allenatore del Guazzino e sopratutto indimenticabile difensore della Virtus di Mario Naldi).
C’è entusiasmo nel paese dell’acqua santa e tanti tifosi a sostenere la squadra che difende i colori della città amata da Fellini e Pirandello.
A fine giornata il DG Gino Maresca e il marketing manager Giorgio Santini hanno comunicato che l’attesa festa dello sport, organizzata dagli uomini sponsorizzati dalla Famiglia Landi, dovrebbe tenersi a San’Elena nell’ultimo week end di maggio. Sarà una tre giorni gustosa e piacevole, chissà che il segretario Fabio Melosi in quell’occasione possa preparare le carte per tesserare l’undici chiancianese nel torneo di prima categoria. Nell’attesa che venga ufficializzata la manifestazione da parte della Società, la Virtus 1945, in campo, dovrà continuare a lottare contro le agguerrite Pienza, Tressa e Montagnano, rivali degne di un campionato bellissimo che anche oggi hanno vinto tutte i rispettivi impegni.

Virtus Chianciano - Atletico Piazze 3-0


Virtus Chianciano: A. Esposito, Rinaldi, Cozzi Lepri, Liccardi, Daviddi, Uduh, G. Esposito, Chimezie, Borrelli, Mema, Amodio. A disposizione di Mister Macchiaiolo: Rossi, Biscaro Parrini, Santini, Barone, Benicchi, Scassagreppi, Magliozzi

Atletico Piazze: Capoccia, Ferretti, Di Girolamo, Ilazi, Gonnellini, Catani, Mancini, Meloni, Vergari, Brusco, Cicchelli. A disposizione di Mister Tosoni: Morgantini, Pizzi, Pippi, Cesarini, Baraldo, Rocchetti, Paolotti.

Marcatori: 27’ Esposito - 32’ Borrelli - 39’ Uduh

Arbitro: Giovanni Curcio


Giacomo Testini

Nella foto il mister Viola Moreno Macchiaiolo, grande protagonista della stagione termale. Il coach umbro è una delle guide tecniche con più vittorie di campionato nel nostro territorio